Voglie della pelle, come rimuoverle con metodi casalinghi

0
445

Nel linguaggio comune sono chiamate voglie ma in realtà il loro nome scientifico è ‘nevi’, sono piccoli tumori benigni (non pericolosi) formatisi prima della nascita e che possono manifestarsi ovunque sul corpo. Seppur come già detto, previo controllo da parte di uno specialista, non sono ritenuti pericolosi, restano pur sempre delle ‘macchie’ antiestetiche di diverse forme o colori, si varia da un rosso tenue fino ad un marroncino o viola vinaceo, a seconda della pigmentazione cutanea. La medicina, solo in alcuni casi che comportino conseguenze gravi a seconda della posizione della voglia, prevede l’asportazione di queste tramite la chirurgia estetica, tuttavia, non sempre ciò è possibile per l’appunto, per tanto viene spontaneo chiedersi se vi siano dei rimedi naturali, efficaci ed utili per rimuovere o schiarire queste macchie della pelle. La risposta è si, premettendo che nessun metodo che preveda l’impiego di rimedi naturali per i nostri fini ha un’approvazione scientifica, per tanto se ne consiglia un utilizzo supervisionato da un medico. 

Per schiarire l’intensità di un nevo si potrebbe, ad esempio, utilizzare del succo di pomodoro, difatti, “grazie alla sua acidità, aiuta a schiarire le macchie cutanee” inoltre “è astringente e ricco di antiossidanti” come riporta il sito cosedadonna.net. Ciò è dovuto grazie agli acidi organici contenuti nel pomodoro, nello specifico gli acidi citrici ed acidi malici che hanno proprietà schiarenti e rigenerative per la cute, infatti sono impiegati nella cosmesi per la formulazione di prodotti anti-aging e anti-acne. Basterà tagliarne alcune fettine e strofinarle sulla voglia per qualche minuto, ripetendo il procedimento ogni giorno fin quando non si noteranno i primi miglioramenti. 

Anche la papaya, frutto esotico dalla dolcezza unica, in realtà, si rivela essere utile nel trattamento delle macchie congenite della pelle, questo grazie ad un particolare enzima contenuto in essa, chiamato papaina, “che esfolia la pelle esponendo le nuove cellule e portandole sulla superficie della cute, dando un aspetto più chiaro alla tua voglia” come riporta il sito wikihow.it. Inoltre la papaya possiede capacità anti-invecchiamento e ha un effetto idratante sulla pelle, basterà impiegarne la polpa per la preparazione di composti ‘fai da te’ da applicare sulla voglia, aggiungendola a dello yogurt bianco o a del miele, il quale ricordiamo che ha delle capacità emollienti. 

In fine, l’acido citrico già citato in precedenza, contenuto in grossa quantità nel limone, può effettivamente esser considerato come un potente sbiancante naturale, quindi utile per trattare questo tipo di macchie. Occorrerà tagliare un limone e spremerne il succo direttamente sulla voglia, poi coprirlo con della garza (sterile possibilmente) e lasciar agire per circa una ventina di minuti, ripetendo il procedimento per più volte al giorno. Ovviamente si raccomanda di tenere pulita la nostra pelle una volta terminato il metodo, sciacquandola ed idratandola con abbondante acqua tiepida. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteEndometriosi: come attenuarne i sintomi con rimedi naturali
Articolo successivoScoliosi, come alleviarne i sintomi con rimedi naturali