Buddha Bowl: la novità del’estate da gustare sotto l’ombrellone

0
1635
Buddha Bowl: la novità del'estate da gustare sotto l'ombrellone

Mangiare d’estate è un po’ un controsenso: dobbiamo farlo, si beve – giustamente – di più, ma non ci va neppure di ingrassare, vista la necessità di mostrarsi in costume. Tra l’altro, occorre trovare dei cibi che non aumentino la sensazione di caldo, così come andrebbero evitate tutte le bevande zuccherine e/o alcoliche, ma da qualche parte i sali minerali dobbiamo assumerli. E allora? Esistono cibi che, magicamente, tengono insieme tutte queste esigenze e soprattutto la novità dell’estate, la Buddha Bowls, che sta spopolando tra i vip. Ecco cos’è e come si prepara.

Buddha Bowls

Che cosa sono le buddha bowls

Dopo i vari smoothies, i porridge, le infinite versioni di “latte”, Instagram sta impazzendo per le Buddha Bowls. Con il suo hashtag dedicato #buddhabowls, il trend era stato annunciato l’anno scorso come must del 2017 e quest’estate sta in effetti esplodendo.

Il nome deriva sia dalla forma delle ciotole che riprendono quella tonda della pancia di Buddha, sia da una tradizione legata ai monaci buddisti che usavano le bowls per chiedere l’elemosina e vederle riempite di fiori, ma soprattutto, di cibo.

Il loro successo è dovuto al fatto che oltre a essere molto fotogeniche, e quindi adattissime al social delle foto per eccellenza come Instagram, contengono pasti unici, ricchi di fibre che saziano e assolutamente salutari. Ma come si prepara una Buddha Bowl?

Come preparare un’ottima buddha bowl

La regola per preparare una buona e fotogenica Buddha Bowl è mettere in ciotola una parte di cereali (quinoa, riso integrale, grano saraceno, orzo), una parte di verdure cotte, una di verdure crude e legumi. Per la decorazione ci si può sbizzarrire con l’aggiunta di semi di chia, di lino, di sesamo etc., o con salse come guacamole, tzatziki, humus. Rigorosamente per amanti del cibo healthy. Al momento non ci sono libri di ricette di queste buddha bowl in italiano e dunque dovrete fare lo sforzo di tradurle dall’inglese (Great bowls of food o Whole Bowlsolo per citare i più letti).

Oltre le buddha bowl: qual’è l’alimentazione più adatta da seguire in estate?

A parte l’alimentazione alla moda, soprattutto in estate vale sempre la regola di fare scorta di liquidi e sali minerali attraverso acqua, frutta e verdura, da mangiare nei pasti principali e come spuntino: ottime le banane, ricche di potassio, anguria e melone.

Insalate, yogurt, cibi semplici e poco manipolati per una dieta leggera e colorata. E poi quale migliore stagione per concedersi una porzione di golosissimo pesce che si può mangiare anche con un ridottissimo condimento. Evitiamo poi metodi di cottura grassi, vietatissimo il fritto – magari non le patatine surgelate, se strappo dev’essere meglio una gustosa frittura di calamari – no a cotture con burro.

Tra le carni da prediligere certamente le carni bianche, come il pollo, più leggere e facilmente digeribili.

Infine uno sguardo al gelato, cibo preferito dai bambini, ma anche dagli adulti, specie in estate: il gelato va bene, meglio evitare i gusti che contengono uovo non pastorizzato, come lo zabaione o il tiramisù, ed è da considerarsi assolutamente come un pasto completo, soprattutto se arricchito da frutta e cereali, un pasto sostitutivo, ma che non deve trasformarsi in un’abitudine. Soprattutto quella sbagliatissima di considerarlo un dessert a fine pasto, perché con il suo apporto calorico, fa sballare il calcolo quotidiano delle giuste calorie da assumere che, per un adulto, non dovrebbe mai superare le 2.000 al giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here