Camomilla: proprietà benefiche e controindicazioni

0
1958
camomilla

La camomilla è una delle bevande più apprezzate e conosciute. Questa pianta la si trova prevalentemente in Europa, America e Australia, e da molti anni ormai viene utilizzata dalle persone di tutto il mondo per via di quelli che sono i suoi innumerevoli benefici.   

Tra le proprietà più apprezzate della tisana alla camomilla vi è la sua capacità di ridurre l’ansia e lo stress e, di conseguenza, di riuscire a trattare casi di insonnia dovuti ad alterazioni dell’umore. Inoltre, la tisana alla camomilla può rivelarsi d’aiuto anche per favorire la digestione e per attenuare problemi a carico dello stomaco: la presenza di flavonoidi e cumarine, infatti, fa sì che l’infuso abbia proprietà antispasmodiche e digestive.

Insomma, le proprietà attribuibili alla camomilla sono tante e importanti, ma per quanto non sia altrettanto noto, c’è da dire che la tisana alla camomilla può avere anche delle controindicazioni.
Un abuso di camomilla, ad esempio, può provocare effetti indesiderati causando proprio quelle patologie che in teoria dovrebbe attenuare: insonnia e nausea.

Un’attenzione in più va prestata anche dalle donne in gravidanza, perché alte dosi di camomilla possono stimolare le contrazioni. Per questo, meglio evitare di assumere camomilla nei primi tre mesi di gestazione; ci sono sicuramente infusi e tisane più idonee per essere assunte durante la gravidanza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here