Ecco gli alimenti migliori da mangiare con il freddo

0
2639
yogurt fresco in inverno

Ecco le domande più comuni in fatto di alimentazione in rapporto all’arrivo della stagione fredda: Quando fa freddo dobbiamo aumentare le porzioni? Un bicchiere di vino in più aiuta? Meglio una zuppa calda o un piatto di pasta? E quanta acqua dobbiamo bere?

Quando il nostro corpo è esposto a basse temperature l’organismo reagisce cercando di difendersi, e cambia l’equilibrio termico con l’ambiente che ci circonda. Cosa possiamo fare dunque per proteggerci dal freddo?
Ecco una lista di cibi e di abitudini da usare che sconfessano quello che abbiamo sempre pensato.

Yogurt in inverno

cibi da mangiare quando fa freddo

Vi sembrerà strano ma uno degli alimenti da mangiare quando fuori nevica, più ancora che una cioccolata calda, è uno yogurt. Contiene fermenti lattici che aiutano i batteri naturalmente presenti nel nostro intestino a mantenere sempre sveglio e attivo il sistema immunitario.
Quindi lo yogurt (anche lo yogurt greco va bene) contrasta direttamente i batteri patogeni con cui veniamo a contatto quotidianamente. Inoltre, se aggiungiamo dei pezzetti di zenzero, anche canditi, il risultato è assicurato.
Quest’ultimo è molto utile perché è vasodilatatore, agisce sul sistema vascolare, producendo calore.

Cosa ci succede quando fa freddo?

Se il termometro scende, scende anche la temperatura interna del nostro organismo. Sotto i 37°C si verificano alcuni processi come la vasocostrizione cutanea, un fenomeno con il quale si cerca di impedire la dispersione di calore che tende a diminuire.
Se fa davvero freddo aumenta la produzione di calore interno e l’incremento dei diversi processi metabolici. Per via delle basse temperature, il corpo comincia a perdere calore più velocemente di quanto prodotto.

kiwi in inverno

Quando le temperature scendono a picco, possiamo mangiare di più?

Il nostro corpo funziona come una caldaia: brucia energia per generare calore. Quando le temperature si abbassano, il corpo impiega più energia per mantenere costante la temperatura a circa 37 gradi, in modo che tutti gli organi possano funzionare al meglio. Quindi, si può mangiare di più, ma attenzione però a non aumentare il consumo di grassi. Le calorie ingerite sarebbero troppe e si rischierebbe di prendere peso.

Bere nonostante non si senta la sete

Nei mesi invernali sentiamo meno lo stimolo della sete e sudando di meno anche le perdite sono minori rispetto all’estate. Ma bere molto è importante, permette di depurare l’organismo dalle sostanze tossiche, di scarto e in caso di infezioni; è inoltre fondamentale per mantenere in salute gli organi e in particolare i reni. E’ consigliabile berla a temperatura ambiente.