Dieta lipofidica, ecco gli alimenti da eliminare e perdi fino a 20 chili

0
1316
Dieta lipofidica, ecco gli alimenti da eliminare e perdi fino a 20 chili

In questa dieta supernaturale, NO categorico ai cibi in barattolo, agli alimenti che contengono sale, grassi e dolcificanti. Cosa si può mangiare? Sono ammesse carni bianche magre, ma anche carne rossa e pesce. L’importante è che tutti i cibi siano cucinati senza grassi.

Gli alimenti possono essere bolliti, cotti alla piastra o al vapore. E i latticini? Sì, sono ammessi. Ma devono essere senza lattosio. Vanno bene anche gli albumi e le verdure.

Fin qui sembra la solita dieta con le solite prescrizioni a cui siamo abituati. Ma la nuova moda per dimagrire si chiama dieta lipofidica ed ecco cosa riserva a chi vuole perdere fino a 20 chili.

Dieta-turbo, dimagrire 5 kg in 10 giorni con i cibi termogenici

La dieta in questione ha spopolato in Spagna e da qualche tempo è arrivata anche nel nostro Paese. La dieta lipofidica prevede un menù piuttosto restrittivo e regole alimentari molto rigide, che vanno seguite alla lettera. Ecco perché la dieta va seguita sotto stretto controllo del medico.

Alimenti da eliminare

La dieta lipofidica è sconsigliata a chi assume alcuni medicinali, ma anche per i soggetti che soffrono di ipertensione e diabete, donne incinte e donne che allattano.

La dieta fa perdere dai 20 ai 30 chili in quattro mesi. Ma come funziona? Una delle regole principali della dieta lipofidica è quella di consumare esclusivamente alimenti naturali, cioè non processati.

dieta lipofidica e consumo di alimenti naturali

Come funziona la dieta lipofidica

La dieta lipofidica funziona in due fasi.

La prima dura quattro mesi ed è dura, perché sia voi che il vostro corpo dovrete abituarvi al nuovo regime. La buona notizia: è necessario mangiare ogni due ore per attivare il metabolismo ed eliminare i rotolini di grasso. Terminata questa fase si può seguire un periodo di mantenimento che dura altri quattro mesi. Nella dieta vengono reinseriti tutti gli alimenti ma in quantità moderate. Chiedete al vostro medico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here