Proprietà benefiche dei peperoni e come renderli più digeribili

0
4639
peperoni

E’ un ortaggio di stagione, ma è capace di dividere i nostri ospiti: c’è chi lo evita come la peste, chi lo ama e lo mangia ma mai a cena, perché non lo digerisce. Stiamo parlando del peperone: possibile fare qualcosa per renderli più digeribili? Certo che sì.
Ecco cosa dobbiamo fare per avere peperoni digeribili e servirli senza problemi nelle nostre tavole estive.

Come scegliere i peperoni: verdi, gialli o rossi?

Se la maggior parte delle caratteristiche nutritive dei peperoni non varia a seconda del grado di maturazione, vi sono però sottili differenze tra le diverse tipologie.
  • Verdi: sono raccolti in anticipo e hanno un gusto più acidulo. Hanno maggiori proprietà diuretiche e depurative, però sono i più difficili da digerire.
  • Gialli: hanno la polpa più carnosa e maggior contenuto di Vitamina C.
  • Rossi: raccolti all’apice della maturazione, sono i più sazianti e la loro polpa croccante li rende ideali per il pinzimonio.

Come rendere più digeribili i peperoni

La tecnica per aumentare la digeribilità dei peperoni è evitarne la frittura, intanto. Poi l’abbrustolimento in forno. Dopo averli lavati bisogna arrostirli per 30 minuti a 220 gradi, appoggiati su una teglia foderata di carta da forno. Dopo 15 minuti il lato che tocca sulla piastra è più morbido e ha la buccia tostata, quindi è necessario girare l’ortaggio sull’altro lato.

Dopo averli tolti dal forno, si lasciano riposare per altri 10 minuti coperti da un piatto, così che il vapore li ammorbidisca ulteriormente.
peperoni
Dopo i 10 minuti di riposo, i peperoni sono pronti per essere spellati. Dopo aver eliminato la pellicola che li avvolge, si rimuovono anche i filetti bianchi e i semi. In questo modo sono pronti per essere mangiati – magari dopo averli tagliati a striscioline – e digeriti bene.

Perché fanno bene, specie in estate

I peperoni andrebbero consumati con maggiore frequenza durante l’estate, non solo perché sono di stagione, ma anche perché, essendo ricchi di acqua, aiutano a reintegrare i liquidi nell’organismo, essendo il peperone composto al 92% di acqua e sali minerali quali fosforo, magnesio, potassio, ferro e calcio. Contiene una percentuale di vitamina C quattro volte maggiore che negli agrumi, con la conseguente capacità di aumentare la resistenza alle infezioni. Inoltre irrobustisce i muscoli e favorisce l’assorbimento del ferro.

CONDIVIDI
Articolo precedente4 tisane benefiche da bere anche fredde in estate
Articolo successivoCreme alla centella asiatica, nuovo trend antiage

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here