Radicchio rosso, proprietà benefiche e come sceglierlo

0
1459
radicchio rosso

Le varietà di radicchio sono 3, e precisamente: il radicchio rosso caratterizzato appunto da foglie di color rosso scuro, il radicchio variegato con foglie verde chiaro striate da venature di rosso ed il radicchio bianco.

In questo periodo autunnale si raccoglie quello precoce, caratterizzato da un sapore particolarmente dolce, mentre il tardivo ha un retrogusto amarognolo e si raccoglie ad inverno inoltrato, da dicembre a febbraio.

radicchio rosso
radicchio risotto

Per quanto riguarda il radicchio rosso, il tipo certamente più diffuso è il radicchio trevigiano (a foglie lunghe rosso-viola e coste bianche), ma anche il rosso di Chioggia (con foglie rotondeggianti e color crema con punte rosse) e quello di Verona (con foglie allungate e color crema con punte rosse).
Il radicchio verde più noto, invece, è l’indivia belga, con foglie verdi e coste bianche.  La varietà bianca è meno conosciuta.

Ecco a cosa fa bene e perché aggiungerlo alle nostre insalate.

Radicchio rosso, un potente antiage

Il radicchio rosso contiene numerosi antiossidanti, che contrastano l’attività dei radicali liberi, ritardando l’invecchiamento cellulare e dei tessuti. In particolare, alcuni flavonoidi tra cui luteina e zeaxantinaproteggono gli occhi da danni che possono subentrare con l’età. Infine è anche un buon apportatore di vitamina A, importante per la salute della vista, in quanto mantiene la retina sana.

Il radicchio rosso e le sue proprietà digestive

Il radicchio rosso è un ortaggio con discrete proprietà benefiche per la salute, in particolar modo depurative. Grazie all’alto contenuto di acqua, la presenza di fibre e di principi amari, favorisce la digestione ed il buon funzionamento dell’intestino.

Sono appunto le sostanze amare contenute in questo vegetale a conferirgli le sue proprietà digestive. Infatti queste stimolano la produzione di bile, che aiuta a digerire i grassi.

radicchio rosso

Come consumare il radicchio rosso

Per alleggerire il sapore amaro, il radicchio può essere messo a bagno qualche ora prima del consumo, ma è sconsigliato, dato che nell’acqua si perde, appunto, la sostanza amara che contiene, che è quella che gli conferisce molte delle due proprietà benefiche.

Al momento dell’acquisto, invece, bisogna prestare attenzione all’aspetto delle foglie, indice della freschezza del prodotto: queste non devono essere troppo scure o macchiate, non appassite e non troppo bagnate; il cespo deve essere leggermente aperto.
Proprio perché va consumato velocemente, se non è possibile mangiarlo subito, il miglior metodo di conservazione è in frigorifero, dove deve però essere riposto avvolto in un canovaccio e in un sacchetto di plastica, per un massimo di circa 10 giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here