I 5 dolci vegan più buoni in assoluto (senza burro, latte e uova)

0
2319

Sul nostro sito abbiamo pubblicato nel tempo moltissime ricette vegane, e oggi andremo a scoprire quelli che sono ritenuti i 5 dolci vegan più buoni in assoluto.
Prima di ciò, cerchiamo però di capire che cosa significa essere vegani e cosa implichi questa scelta.

Cosa significa essere vegani

Una persona vegetariana è una persona che non mangia carne di nessun tipo e neanche pesce.
Una persona vegana, invece, oltre a non mangiare animali non mangia nemmeno i loro prodotti – latte e latticini, uova e miele – perché anche per ottenere questi derivati gli animali vengono maltrattati o uccisi (almeno per quanto riguarda la grande distribuzione commerciale).

Ma la scelta di essere vegani non si ferma solo alla dieta alimentare, ma è più una filosofia di vita che abbraccia tutti i settori della vita quotidiana; essere vegani significa impegnarsi a non nuocere agli animali, evitando l’utilizzo di prodotti derivanti dagli animali in tutte le situazioni: per vestirsi,‭ ‬per arredare,‭ ‬per l’igiene personale e della casa.

Quindi, essere vegani significa compiere una scelta etica profonda ed ecologica, di benessere proprio e del mondo intero.

Vediamo ora quali sono i dolci vegan più buoni, ovviamente tutti senza burro, latte (e latticini) e uova, in favore di ingredienti di derivazione vegetale. Perché essere vegani non significa affatto, come molti pensano, rinunciare alla bontà e allo sfizio, anzi.
Come vedremo si possono benissimo ottenere dolci squisiti pur continuando ad avere un occhio fisso sulle regole vegan da rispettare.

5 migliori dolci vegan

Crostata con pasta frolla vegan

 

crostata vegan

La crostata è uno dei dolci in assoluto più conosciuti e della tradizione, da arricchire a piacere con marmellate, frutta fresca o crema al cioccolato (ovviamente vegan anche quella).
Ecco come preparare la pasta frolla vegan per la crostata senza uova e burro.
Mescolate con una frusta 130 ml di olio EVO con 200 ml di acqua e un pizzico di sale. Poi aggiungete una scorza di limone e i semini di un baccello di vaniglia e versate 90 grammi di zucchero integrale di canna. Amalgamate gli ingredienti ed incorporate lentamente anche 300 grammi di farina “00”. Impastate fino ad ottenere un panetto omogeneo e fatelo raffreddare in frigo per almeno mezzora prima di utilizzarlo per fare la vostra crostata.
NB: Potreste trovare molto interessante anche la ricetta per realizzare la pasta frolla light con avocado.

Torta di mele vegana

torta mele vegan

Anche la torta di mele, dopo la crostata, è sicuramente uno dei dolci “della nonna” più classici che possiamo realizzare. Nella preparazione dell’impasto, eliminate burro e uova e sostituitele con latte di mandorla, farina di riso e olio di mais biologico. Un pizzico di cannella e vaniglia, qualche mandorla come guarnizione, e la torta avrà un sapore ancor più dolce.

Salame al cioccolato vegan

salame cioccolato vegan

Anche il salame al cioccolato lo possiamo preparare in versione vegan, utilizzando tofu, cioccolato fondente, mandorle e biscotti.
Per preparare un dolce per 4 persone occorre avere a disposizione: 250 g di tofu naturale, 400 g di cioccolata fondente, 100 g di biscotti secchi, 100 g di mandorle, 2 cucchiai di sciroppo d’acero e 1 confezione di panna vegana.
Dopo aver sciolto a bagnomaria il cioccolato fondente, frullato il tofu naturale, sbriciolato i biscotti grossolanamente e tritato le mandorle, amalgamare il tutto in una ciotola fino a ottenere un composto omogeneo. Avvolgere poi l’impasto in una pellicola trasparente o in un foglio di carta forno, dandogli la classica forma “a salame” e riporre in frigorifero per almeno 4 ore.

Muffin vegani al rabarbaro

muffin vegan

Il rabarbaro, forse non ci crederete, è un ottimo ingrediente anche per ricette dolci, come ad esempio per preparare soffici muffin.
Tagliate a tocchetti un paio di coste di rabarbaro e fateli saltare in padella con olio extravergine di cocco. Mentre il rabarbaro si raffredda, preparate l’impasto mescolando in una ciotola 280 g di farina, 125 g di zucchero integrale di canna, un pizzico di sale e una bustina di lievito. Unite anche la purea di mezza mela, 100 ml di olio e 150 ml di latte vegetale e per ultimo anche il rabarbaro e una pesca tagliata a cubetti. Con l’impasto ottenuto riempite i pirottini da muffin per tre quarti e cuoceteli per 20-25 minuti a 180 gradi.

Torta vegana panna e fragole

torta panna e fragole vegana

Mescolate 135 g di zucchero integrale di canna con 130 ml di olio evo. Setacciate 175 g di farina e 60 g di amido di mais o fecola di patate e unite, insieme a un pizzico di sale, i semini di un baccello di vaniglia e una bustina di lievito. Amalgamate l’impasto con 150 ml di latte vegetale e cuocete in forno il pan di Spagna vegano per 25-30 minuti a 180 gradi. Per decorare questa splendida torta vegana, utilizzate la panna vegetale al posto di quella classica oppure la “panna di cocco”. Fragole fresche per guarnire e il dolce è pronto per essere servito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here