Allattare in estate: alcuni consigli

0
1255
allattare

Durante l’estate ogni cosa sembra molto più faticosa di quanto non sia in realtà, ed allattare non è da meno. Quando l’afa raggiunge livelli “insopportabili”, non è facile sottostare alle richieste del bambino. L’allattamento però è un momento sacro e deve essere vissuto con tranquillità ed il massimo benessere.

Se vi trovate ad allattare in estate quindi:

  1. Ideale è trovare un punto fresco della casa, utilizzandolo sempre per allattare il bebè. Importante è mantenerlo tale, ad esempio chiudendo le finestre e tirando le tende quando sorge il sole e lasciare entrare l’aria quando è sera e l’ambiente è più fresco.
  2. Potete anche usare l’aria condizionata ma, questa deve essere puntata verso l’alto e mai verso voi o il bambino. Il termostato deve essere più o meno sui 25 gradi.
  3. Chiaramente vi capiterà di dover allattare all’aperto, tutto ciò che dovete fare è cercare un luogo ombreggiato, potete anche sfruttare gli ombrelloni da mare all’occorrenza.
  4. Prima di allattare bevete qualcosa di tiepido, come una tisana, che abbassa la temperatura corporea e favorisce la sudorazione. Oltre a questo ricordatevi di bere abbondantemente durante tutta la giornata.
  5. Il bambino, durante la poppata, deve indossare un body di cotone leggero a manica corta, così che asciughi il sudore e lo protegga da eventuali colpi d’aria.
CONDIVIDI
Articolo precedenteFiori di Bach: Scleranthus
Articolo successivoArtiglio del diavolo: un buon rimedio contro l’artrosi?
La Redazione del portale SoluzioniBio.it - dedicato ad Alimentazione Sana, Benessere e Stile di Vita, Prodotti Naturali e Bio, Cosmesi Naturale e Rimedi Naturali (quelli "della nonna", della nostra preziosa tradizione che non deve andare dispersa) - è composta da editori e giornalisti appassionati al tema del vivere bene fisico e psichico, seguendo il più possibile la Natura, evitando al massimo di intossicare il corpo e l'ambiente di vita con sostanze chimiche che portano con sé sempre degli effetti collaterali e nocivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here