Menopausa, come alleviare i sintomi più fastidiosi in modo naturale

0
1531

La menopausa è una fase molto delicata nella vita di una donna. È un passaggio naturale e obbligato che, però, non sempre è facile da accettare, sia dal punto di vista emotivo (si tratta della fine della fase riproduttiva della donna) che dal punto di vista fisico visto che la menopausa è accompagnata da una serie di disturbi che non sono sempre facili da gestire. Quando si può parlare di menopausa? Si parla di menopausa quando le mestruazioni non compaiono per un anno consecutivo.

La perimenopausa, invece, è il periodo che precede la vera e propria menopausa. La perimenopausa ha una durata piuttosto variabile (pensate che può durare anche diversi anni) ed è caratterizzata da vari cambiamenti fisici ma anche emotivi. Spesso le donne, già in perimenopausa, sperimentano ansia, irritabilità, problemi di sonno. Di solito la menopausa vera e propria compare tra i 48 e i 52 anni. Tra i sintomi più comuni ci sono: vampate di calore, sudorazione aumentata, sovrappeso, sbalzi di umore, secchezza vaginale.
Non tutti i sintomi si manifestano con la stessa intensità e non tutte le donne prendono con filosofia questo momento così particolare che segna il passaggio a una nuova fase. Ma la vita è fatta così, di passaggi, cambiamenti, cose da accettare. E quindi bisogna farsene una ragione. Continua a leggere dopo la foto

Allo stesso tempo non è detto che sia obbligatorio patire i fastidi della menopausa senza fare nulla per placarli. Ovviamente, sempre, e a maggior ragione in un momento come questo, è fondamentale seguire una dieta sana e ricca di frutta e verdura, proteine magre, cereali integrali. Meglio tenere sotto controllo l’apporto calorico per evitare di ingrassare. Via libera a legumi e ai cibi ricchi di fitoestrogeni come il tofu e il latte di soia, ma anche ai grassi omega-3 che si trovano nel pesce.

Sì a radicchio, frutta secca e cavoli che contengono calcio che fa bene alle ossa e previene l’osteoporosi. È bene limitare il sale – che provoca ritenzione idrica – e assumere almeno due litri di acqua per drenare il corpo e favorire l’eliminazione delle tossine. Alcolici? Sapete già la risposta. Ma, visto che la vita è già dura di suo, ogni tanto concedetevi un bicchiere di buon vino. Veniamo ai rimedi veri e propri per alleviare i sintomi della menopausa. Continua a leggere dopo la foto


I semi di chia sono un buon rimedio per alleviare i sintomi della menopausa. I semi in questione, infatti, sgonfiano la pancia e risolvono problemi quali meteorismo e stitichezza (molto frequenti in menopausa). Come usarli: tieni in ammollo i semi di chia per una notte (in questo modo si ammorbidiranno) e usali per condire i tuoi piatti. Sono perfetti nell’insalata ma anche sulle verdure cotte o sul pesce. Puoi anche metterne un paio di cucchiaini nello yogurt insieme a un po’ di frutta per una colazione super sana. Ti aiuteranno a ripulire l’intestino e a sentirti decisamente meglio.

Per alleviare i sintomi della menopausa puoi affidarti anche al potere miracoloso dell’aglio, che migliora la circolazione e purifica l’organismo. Puoi mangiarne uno spicchio crudo ogni giorno (ma capiamo che può non essere semplice) oppure puoi mischiarlo con frutta e verdura e usarlo per fare dei centrifugati super vitaminici. Se proprio non riesci a sopportare il suo odore e il suo sapore, allora in erboristeria lo troverai sotto forma di compresse. Continua a leggere dopo la foto


Anche i semi di lino sono nostri amici, specie in un momento difficile come la menopausa. Ricchi di omega 3, contengono magnesio e fosforo e fanno magie. Per esempio aiutano a combattere la stitichezza, rafforzano il sistema immunitario e proteggono dalle infezioni delle vie urinarie che, in menopausa, quando l’acidità vaginale è minore, sono più frequenti. Inoltre rendono più splendenti i capelli e radiosa la pelle. Aggiungili ai tuoi piatti o usane l’olio che contiene lignani vegetali (simili agli estrogeni).

Anche i semi di zucca possono darci una mano. Il merito è del triptofano, aminoacido essenziale che regolarizza il ciclo veglia-sonno, spesso alterato in menopausa. Grazie al contenuto di magnesio, i semi di zucca hanno proprietà calmanti, inoltre abbassano il colesterolo cattivo e proteggono il cuore.
Per combattere gli sbalzi di umore troverete giovamento nel ginseng. Provatelo per una decina di giorni (in erboristeria lo trovate in compresse) e noterete un miglioramento. Ma non fa per voi se siete molto ansiose perché è un eccitante naturale e peggiorerebbe le cose.

Lo sciroppo più efficace per depurare i polmoni si fa in casa, così

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here