Gambe e caviglie gonfie in estate? Come sconfiggerle in 6 mosse

0
1681
Come riolvere problema di gambe e caviglie gonfie

Il problema delle gambe gonfie, antiestetiche e doloranti, affligge molte donne, specie con l’estate e con il caldo torrido di questa stagione, proprio nel momento in cui, al mare, in costume, in barca o in montagna, sono loro le protagoniste assolute.

Ecco allora alcuni rimedi naturali da provare per risolvere il problema delle gambe e caviglie gonfie.

Come risolvere il problema di gambe e caviglie gonfie

Perché si gonfiano gambe e caviglie?

Il gonfiore di gambe e caviglie è tutta colpa della circolazione linfatica che non funziona bene. Un deficit questo, che si manifesta con un gonfiore diffuso che coinvolge tutta la parte bassa del corpo accentuandosi di più nelle gambe e nelle caviglie ma che, se ci fate caso, vi fa sentire gonfia ovunque.

Le cause delle gambe gonfie sono molteplici, dall’alimentazione agli squilibri ormonali che incidono sulla circolazione linfatica.

Cause di gambe e caviglie gonfie

Le cause: di sicuro fate poco sport

  • Il primo responsabile di questo problema è il caldo e quindi un ottimo rimedio è quello di sottoporre gambe e piedi a bagni e docce freddi – se fate un pediluvio aggiungete qualche cubetto di ghiaccio – per riattivare la circolazione sanguigna e di conseguenza ridurre il gonfiore;
  • bere almeno 1 litro e mezzo di acqua oligominerale al giorno, lontano dai pasti;
  • camminare regolarmente: almeno 25-30 minuti al giorno;
  • mangiare regolarmente i frutti di bosco (mirtilli, lamponi e fragole), che favoriscono la micro-circolazione capillare, rinforzano le pareti  dei vasi sanguigni. Vanno bene anche integratori a base di vitamina C, polifenoli e resveratrolo, contenuti appunto nei frutti di bosco;
  • ora che è estate, è molto comodo aiutarsi con una bella beach walking: se siamo al mare approfittiamone per fare delle lunghe passeggiate a piedi nudi sulla sabbia, meglio se camminando dove ci sono pochi centimetri d’acqua, che arrivino a sfiorare le caviglie.
    Passeggiare a piedi nudi consente alla sabbia di fare un leggero e piacevole massaggio sotto la pianta del piede, un movimento rilassante e rigenerante che giova anche alla circolazione. Il  massaggio plantare è fondamentale per il ritorno venoso e per migliorare la circolazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here