Integratori di magnesio e potassio? Dopo l’estate meglio sospenderli

0
1952
Integratori di magnesio e potassio? Dopo l'estate meglio sospenderli

E’ giusto ricaricare le nostre energie, specie in estate, quando con il caldo e il sudore perdiamo molti sali minerali, che vanno reintegrati. Ma i classici “potassio e magnesio” vanno presi ad oltranza, anche quando le giornate raffrescano? Ecco cosa dicono i medici.

potassio e magnesio

I medici sostengono che non ci siano sufficienti dati che dimostrino che l’utilizzo abituale di integratori a base di magnesio e potassio possa avere un effetto energizzante, spazzando via ogni malumore e riducendo il senso di spossatezza.
Di fatto, con la normale alimentazione, dovremmo già assumere le giuste dosi di sali minerali e vitamine necessarie al nostro fabbisogno quotidiano e benessere psico-fisico.

Magnesio e Potassio: che cosa sono e dove li trovo

Magnesio e Potassio sono due minerali presenti quasi dappertutto. Oltre a essere contenuti nella maggior parte degli alimenti, si raccolgono nel nostro organismo in diverse parti del corpo quali, soprattutto, sistema nervoso, muscoli e scheletro.

Si trovano soprattutto nella verdura a foglie, nei legumi, nella frutta secca a guscio e nei cereali integrali. Quantità elevate sono presenti anche nel caffè.

La carenza di magnesio e potassio nell’organismo si manifesta con sensazione di stanchezza, debolezza muscolare e crampi (e infatti sono indicati per chi fa molta attività fisica, per smaltire acido lattico e dolori muscolari).

cibi con magnesio e potassio

Come sospendere potassio e magnesio dopo l’estate

Non è vero che possiamo assumere integratori di magnesio e potassio in modo continuativo: i medici, infatti, sconsigliano integrazioni a tempo indeterminato e in maniera massiva.
Dobbiamo valutare noi l’entità del disturbo che, normalmente, nel giro di circa 1 mese dovrebbe sparire o alleviarsi di molto. In questo caso, riduciamo progressivamente l’integratore (fino a sospenderlo del tutto) cercando, parallelamente di assumere i minerali attraverso la dieta.
Il consiglio principe è infatti quello di eliminare gradualmente l’assunzione di magnesio e potassio sintetizzato e, allo stesso tempo, iniziare a nutrirsi di cibi che ne sono ricchi: verdura a foglie, fichi, fagioli, piselli, frutta secca.

Integratori per l’inverno: ecco quello di cui non puoi fare a meno

Durante l’inverno dobbiamo assumere invece vitamina D, un “ormone anti-fatica” che il nostro organismo non riesce a sintetizzare in mancanza di sole (e anche gli alimenti che lo contengono sono abbastanza pochi, ad esempio ottime in tal senso è ad esempio l’uovo oppure la pappa reale).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here