Unghia incarnita? Curala in dieci minuti: ecco iI rimedio potentissimo

0
451

Un’unghia incarnita è un processo infiammatorio doloroso localizzato in regione periungueale. Questa condizione è causata dall’incurvamento e dalla penetrazione del margine laterale dell’unghia, o di un suo frammento o porzione dentellata, nella plica di cute adiacente, che spesso si infetta. Le unghie incarnite sono davvero dolorose ma ci sono buone notizie per tutti coloro che soffrono di questo problema.

L’onicocriptosi si manifesta quando si verifica un’eccessiva stimolazione meccanica esercitata sui tessuti periungueali che si ipertrofizzano e si infiammano fino a provocare una rottura epidermica. L’eccesso di sudorazione peggiora il quadro clinico causando la macerazione dei solchi ungueali. L’unghia incarnita è senz’altro da considerarsi una patologia minore, ma può essere causa di severe complicanze. Un’unghia incarnita gestita non correttamente può comportare serie infezioni, osteomielite, e cancrena; ovviamente questi casi sono estremamente rari.

Esiste una soluzione (facile da mettere in pratica) che risolve il problema e, a lungo andare, migliora la salute dei piedi in generale. Anche la pelle intorno alle tue unghie è arrossata e hai notato che è comparsa un’infezione? Potrebbe trattarsi di un’unghia incarnita. Le cause? Scarpe non adeguate (troppo grandi o troppo strette), questioni genetiche (per esempio deformazioni varie del piede) o errori nel tagliare le unghie. Se hai un’unghia incarnita, non disperare: c’è un rimedio.

Ecco cosa devi fare, possibilmente 3 volte al giorno: immergi i tuoi piedi in acqua calda, lasciali ammorbidire per qualche minuto. Poi asciugali. Massaggia bene la zona colpita dall’infezione aiutandoti con dell’olio di oliva. Massaggia con cura. Ripeti l’operazione nell’altro piede così da mantenerlo sempre morbido e scongiurare la possibilità che altre unghie si incarniscano. A questo punto, prendi un pezzo di cotone, bagnalo leggermente e mettilo sotto l’unghia. Ora che la parte si è ammorbidita, taglia l’unghia con un tagliaunghie pulito e ben affilato facendo sempre molta attenzione. L’unghia va tagliata dritta, lasciando la forma quadrata.

La diagnosi è formulata in base alla valutazione clinica, talvolta supportata dalla biopsia.Il trattamento prevede solitamente l’escissione dell’unghia incarnita in anestesia locale. Se il problema tende a recidivare, è indicata la distruzione permanente della vicina matrice ungueale laterale attraverso applicazione di fenolo o acido tricloroacetico o per mezzo dell’escissione chirurgica.

“Ma quale botox…”. Se vuoi vederti sempre giovane fai così: l’elisir di lunga vita

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here