Schiacciare brufoli e punti neri? La psicologia ci dice il vero motivo per cui lo facciamo

0
5419
Schiacciare brufoli e punti neri? La psicologia ci dice il vero motivo per cui lo facciamo

A tutti è capitato di schiacciare brufoli e punti neri, credendo in questo modo di far bene alla pelle, di pulirla.
In realtà, questa pratica è dannosissima, perché fa aumentare l’infiammazione dei brufoli e può lasciare macchie e cicatrici.

Ma ciò che non sai è che il piacere di rimuovere parti sporche dalla pelle fa parte di un disturbo psicologico di cui sei affetto. Si chiama “skin picking” o dermatillomania. Di cosa  si tratta?

punto nero sulla pelle

Alcune persone, però, nonostante sappiano che schiacciare i punti neri e i brufoli è sbagliato, continuano a farlo, e provano anche molto piacere mentre lo fanno. Come mai?

La spiegazione è semplice: soffrono di una vera e propria patologia, la dermatillomania. E’ stato incluso nel 2013 nel DSM-5 tra i disturbi dello spettro Ossessivo-Compulsivo, infatti ne presenta caratteristiche molto simili, e nella maggior parte dei casi si presenta assieme al disturbo da dismorfismo corporeo e alla tricotillomania. E’ un disturbo psicologico molto invalidante.

Sintomi della dermatillomania

Se lo fai anche tu, pensaci. Forse hai un problema più profondo, di cui il piacere di schiacciare i brufoli è solo un sintomo.
Le persone che soffrono di dermatillomania tormentano la propria pelle graffiandosi, pizzicandosi, lacerandosi, spesso nel tentativo di eliminare imperfezioni cutanee reali o presunte come brufoli, punti neri, crosticine, ecc., con la conseguenza di provocarsi lesioni anche gravi che possono portare persino a pesanti infezioni.
I soggetti arrivano a martoriarsi anche con denti, pinzette, aghi… generalmente le parti del corpo che attaccano sono viso, petto, labbra, inguine.

Dermatillomania, di cosa si tratta?

Come ha spiegato la psicologa Anna De Simone su “Psicoadvisor”, la dermatillomania è una condizione clinica che spinge, chi ne soffre, a stuzzicare continuamente la pelle, provocandosi lesioni cutanee.

Secondo la dermatologa e psichiatra newyorkese Amy Wechsler, invece, alcune persone rimuovono punti neri e brufoli per rilassarsi. Stando alla letteratura psicologica, la dermatillomania è legata a particolari stati emotivi come l’ansia, la tensione emotiva, la rabbia inespressa.

Dermatillomania

Dermatillomania: chi la fa su di sé e chi anche sugli altri

Bisogna però distinguere chi toglie i punti neri e i brufoli su sé stesso da chi lo fa sugli altri. Probabilmente, chi rimuove punti neri e brufoli su se stesso avrebbe difficoltà ad accettarsi e non riesce ad accettare errori compiuti in passato. Si tratta di persone introverse e non reattive.

Chi, invece, ama schiacciare i punti neri sugli altri avrebbe dentro di sé moltissima rabbia repressa, dovuta al non riuscire a cambiare qualcosa. Questa impotenza porta a eliminare i brufoli, perché in questo modo si ha la sensazione di essere riusciti a gestire almeno qualcosa.
In alcuni casi, poi, schiacciare brufoli è legato alla mania di perfezionismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here