Capodoglio spiaggiato ad Ischia: plastica ancora sotto accusa

0
327
Capodoglio spiaggiato ad Ischia: plastica ancora sotto accusa

Un altro omicidio, in mare: morto un capodoglio di 8 metri, spiaggiatosi la mattina di Natale, al largo dell’isola di Ischia. Gli abitanti del luogo e gli uomini della Guardia Costiera  lo hanno soprannominato Leopoldo.
Non sono ancora chiare le dinamiche della sua morte, soprattutto perché l’animale era in avanzato stato di decomposizione quando è finito in spiaggia. Ecco però cosa hanno trovato nel suo stomaco.

capodoglio spiaggiato a Ischia

Ancora una volta colpa nostra, colpa della plastica con cui stiamo uccidendo gli oceani. Il povero capodoglio Leopoldo aveva nello stomaco buste di nylon e sacchetti di plastica, sicuramente scambiati per cibo, come spesso avviene, soprattutto per calamari.
Sebbene la quantità estratta non fosse in grado di ucciderlo, i medici ritengono che quella plastica abbia inciso sul suo stato di salute.

capodoglio morto per la plastica nello stomaco

Il capodoglio Leopoldo versava in uno stato di grave malnutrizione e lo spiaggiamento potrebbe essere stato causato da fattori naturali e non antropici.
I dubbi però restano: come mai il capodoglio non era riuscito a nutrirsi a sufficienza? Forse per colpa della pesca massiva e la scarsa presenza di pesci?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here