Aceto: ecco come utilizzarlo per pulire il balcone di casa

0
38142

Tra tutte le faccende domestiche ‘straordinarie’ e per i fortunati che ne dispongono, la pulizia del balcone si sa, è sempre piuttosto noiosa e faticosa. La pulizia degli ambienti domestici esterni, quindi anche quella del balcone, è tuttavia fondamentale per evitare che lo sporco che si accumula in questi spazi possa poi arrivare dietro casa, perciò, sopratutto durante questo periodo in cui le giornate diventano mano a mano meno afose, l’idea di dedicarsi alle pulizie di questi non è poi cosi male, specie se si conosce qualche trucchetto utile per essere più veloci senza rinunciare all’efficienza! A tal proposito, lo sapevate che basta una bottiglia di aceto bianco per pulire interamente il proprio balcone rendendolo pulito e perfetto? No? Vediamo come fare allora! 

Dunque, cominciando dalla pavimentazione del proprio balcone ed essendosi prima accertati di aver rimosso ogni traccia di fogliame o di sporco più evidente, tutto ciò che occorrerà fare sarà quindi riempire un secchio con dell’acqua tiepida ed aggiungerci 2 o 3 bicchieri di aceto di mele. “L’aceto è un noto sgrassante naturale e con proprietà anticalcare. Riuscirà a togliere gli aloni o le macchie presenti sul pavimento senza problemi” come suggerisce il sito vivodibenessere.it. Ma non solo per la pulizia del pavimento dei nostri balconi, l’aceto infatti è utile anche per ben altro!

Molti hanno vasi nei propri balconi, vuoi per una questione di estetica o di praticità per coltivare qualche piantina, ma anche questi sono parecchio inclini a sporcarsi col passare del tempo. Anche in questo caso, tutto ciò che occorrerà fare sarà provvedere alla pulizia di questi con l’aceto! In che modo? E’ semplice: “il nostro processo di pulizia dei vasi inizia con l’eliminazione dello sporco che si attacca sia all’interno che all’esterno dei contenitori. Per questo è possibile utilizzare una spazzola dura e acqua. Una volta puliti, prepara una soluzione con acqua e aceto in una proporzione di 1 tazza di aceto per 3-4 tazze di acqua. Immergi il vaso e lascia che l’aceto faccia il suo lavoro e maceri per almeno 10 minuti” come riporta sixlands.it

In fine, anche per la pulizia di ringhiere e balaustre, tutto ciò che si dovrà fare sarà realizzare unamiscela fatta di acqua e aceto in parti uguali, aggiungendo però a questo giro due cucchiai di succo di limone il quale, grazie alle sue proprietà sgrassanti unite a quelle dell’aceto eliminerà ogni traccia i sporco o incrostazione presente sulla superficie di queste. Si dovrà procedere aiutandosi possibilmente con un panno morbido andando a lavorare un pò di polso laddove lo sporco risulta maggiormente ostinato. In men che si dica, seguendo alla lettera le nostre indicazioni e consigli, si potrà avere finalmente un balcone pulito e vivibile: i tramonti ce se li potrà godere al massimo cosi!

CONDIVIDI
Articolo precedenteGuarnizione della lavatrice sporca: ecco come pulirla con metodi ‘fai da te’
Articolo successivoLa crema che ringiovanisce il viso mentre dormi