Scrub corpo “fai da te”, importante per il benessere della pelle

0
9881
Scrub corpo

E’ il momento ideale per iniziare a rigenerare la pelle in questa stagione. La Primavera è il momento migliore, infatti, per dare avvio ad un programma per rinfrescare la pelle, renderla più liscia e sottile, più ricettiva ai trattamenti e rigenerata rispetto al periodo invernale: calze, collant, pantaloni termici hanno tenuto al caldo le nostre gambe ma ora è il momento ideale per uno scrub su tutto il corpo, da fare in un centro estetico oppure “fai da te”, comodamente a casa tua: ecco come fare.

scrub pelle e corpo

Scrub, cos’è

Lo scrub è un trattamento granuloso esfoliante, infatti utilizza prodotti a base di micro granuli che, tramite l’attrito con la pelle, sono in grado di rimuovere le cellule morte, di liberare i pori, favorendo l’ossigenazione.

Scrub e peeling, differenze

Dal momento che sono entrambi dei trattamenti esfolianti, spesso si fa confusione tra scrub e peeling che, però, non sono la stessa cosa.
Mentre lo scrub è un trattamento esfoliante meccanico, il peeling è un esfoliante di tipo chimico, che utilizza prodotti a base di acidi della frutta come l’acido glicolico o mandelico, che agiscono più in profondità nella pelle.

peeling con acidi della frutta

Scrub “fai da te” a casa o nei centri estetici

Lo scrub è un trattamento beauty diffuso nei saloni di bellezza e che vale la pena regalarsi ogni tanto, come coccola speciale per il corpo (e la mente, dal momento che sarà un’esperta a massaggiare il nostro corpo con appositi prodotti). E, tra i vantaggi dello scrub, c’è anche quello di essere facilmente effettuabile a casa.

Una volta scelto il prodotto da utilizzare (acquistato o preparato in casa), bisogna procedere con l’applicazione attraverso movimenti circolari sulla pelle, esercitando una pressione delicata, soprattutto in caso di ricette “fai da te” a base di sale, che potrebbe graffiare la pelle.
La regola d’oro dello scrub è farlo durante la doccia o comunque dopo aver bagnato la pelle del corpo con acqua calda – che allarga i pori – in modo da addolcire il trattamento. Dopo lo scrub, risciacquare bene e applicare un olio o una crema idratante (ad esempio ottimo è l’olio di iperico).

Quante volte a settimana bisogna fare lo scrub

Ripulire la pelle dalle cellule morte e ammorbidire le parti più ruvide, è una pratica beauty importante, ma senza esagerare: esfoliare il corpo una, massimo due  volte alla settimana, è la frequenza più indicata, onde evitare che la pelle si stressi e vanifichi i vantaggi del trattamento.

Lo scrub, stagione per stagione

Lo scrub è un trattamento beauty a cui non si dovrebbe rinunciare (soprattutto se si fa in casa), ma in determinate stagioni è particolarmente indicato. Mentre in autunno e inverno, l’esfoliazione è utile per la pulizia della pelle e il ricambio cellulare, in primavera queste funzioni diventano irrinunciabili, sia per preparare la pelle ad essere più ricettiva ai vari trattamenti. In estate, esfoliare con delicatezza e regolarità la pelle del corpo, garantisce un’abbronzatura più intensa e uniforme. Non da ultimo, in tutte le stagioni, lo scrub combatte il fastidioso problema dei peli incarniti per una ceretta perfetta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here