Tappo di cerume, come scioglierlo in pochi minuti con ciò che c’è in casa

0
166

E se avessi un tappo di cerume? Beh, sì, è una cosa che può succedere. Il tappo di cerume è una cosa piuttosto frequente: si tratta di accumulo di cerume nel canale uditivo esterno. Può formarsi per ragioni patologiche ma anche per via di una scorretta igiene dell’orecchio. A ogni modo, quando il cerume non riesce a uscire verso l’esterno come succede in condizioni normali, si forma il tappo di cerume. Altro motivo per cui si forma il tappo di cerume, è la produzione eccessiva di cerume.

Ma come si fa a capire se si ha o meno un tappo di cerume? Ci sono sintomi specifici. Tra questi fischi o ronzii alle orecchie (acufeni); anche una riduzione della capacità uditiva è spesso un sintomo del tappo di cerume; dolore alle orecchie, problemi di equilibrio e autofonia (cioè il rimbombo della propria voce) sono altri sintomi che fanno presagire la presenza di un tappo di cerume. Attenzione, sappiate che non è una cosa grave, semmai fastidiosa. Perché fastidiosi sono i sintomi. Non è facile, per dire, convivere con l’acufene… Continua a leggere dopo la foto

Cosa fare? Rivolgersi al medico. Sarà lui a fare una diagnosi e a consigliare il metodo più appropriato per liberare l’orecchio dal cerume. Ovviamente è indispensabile rivolgersi al medico se, oltre ai sintomi descritti sopra, si nota un gonfiore dell’orecchio o se si hanno vertigini.
Prima di capire come rimuovere in modo naturale il tappo di cerume, cerchiamo di capire cosa si può fare per evitarne la comparsa.

La cosa più importante per evitare che il cerume si accumuli nell’orecchio, è pulire l’orecchio regolarmente e delicatamente. Meglio usare dell’acqua tiepida e un panno mentre sono assolutamente sconsigliati i cotton fioc che non fanno altro che spingere più a fondo il cerume peggiorando la situazione. Per il cerume o eventuali ristagni di liquidi, usate uno spray specifico. Continua a leggere dopo la foto
Un metodo molto efficace per rimuovere il cerume è quello che consiste nell’inserire dell’acqua nel condotto uditivo per ripulirlo per bene. Continua a leggere dopo la foto

Prima, però, per far sì che il cerume si ammorbidisca e venga via più facilmente, è consigliabile mettere nell’orecchio 4 o 5 gocce di olio. Per procedere al lavaggio dell’orecchio occorre dell’acqua tiepida e una siringa. Riempite la siringa con l’acqua tiepida, inclinando la testa e aprendo bene il padiglione auricolare per fare entrare l’acqua fino in fondo.

Ripete 4 o 5 volte ma ricordatevi di non usare mai acqua troppo calda che potrebbe danneggiare il vostro orecchio. Ricordatevi inoltre di non fare troppa forza: la troppa pressione, infatti, può essere molto negativa per l’orecchio. Al posto dell’acqua, per la vostra doccia auricolare, potete usare anche acqua e aceto, o acqua e bicarbonato. Continua a leggere dopo la foto


Anche la miscela a base di aceto bianco e alcol è utilissima per sciogliere il cerume e liberare l’orecchio dai tappi. Mescolate i due ingredienti in parti uguali, immergete all’interno della soluzione un batuffolo di cotone, strizzate due gocce della soluzione in questione nell’orecchio. Ripetete l’operazione per più giorni consecutivi e otterrete dei risultati molto soddisfacenti.

Se il tappo di cerume è accompagnato da raffreddore e catarro, un infuso di sambuco ed eufrasia aiuta molto. L’eufrasia è un potente antinfiammatorio mentre il sambuco sblocca tutto ciò che è ostruito e libera dal catarro. Per preparare la tisana – che dovrai bere due volte al giorno dopo pranzo e dopo cena – occorrono due cucchiai di fiori secchi che lascerete infusione per 10 minuti.

Acufeni, perché mi fischiano le orecchie? Cause e rimedi (naturali)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here