Ecco come avere asciugamani sempre morbidi

0
7693

Il tempo si sa, rovina tutti i tessuti e in particolare quelli degli asciugamani, essendo quest’ultimi sottoposti a continui sbalzi di temperatura e di umidità. Proprio per questo motivo, prima o poi, cominciano ad essere ‘ruvidi’ e non più morbidi come quando li si acquista, tuttavia, ciò che in pochi sanno è che esistono alcuni trucchetti davvero molto ingegnosi ed utili per far si che i propri asciugamani possano restare sempre morbidi al tatto e al tempo stesso perfettamente puliti e profumati. Dunque, ai fini di evitare che il tessuto di questi si rovini col tempo e che la propria pelle quindi ne risenta, è importante ricordare che ciò che all’inizio può sembrare che possa far bene ai propri asciugamani, in realtà, col passare del tempo potrebbe scatenare anche l’effetto contrario, perciò, prendete carta e penna e vediamo cosa non bisogna fare e cosa fare invece per la cura dei propri asciugamani. 

A tal proposito, “come ben sappiamo, proprio come le basse temperature servono a mantenere qualsiasi oggetto al suo stato originale, le alte temperature, invece, lo rovinano. Se siete tra coloro che sentono il bisogno di avere sempre tutto ben stirato, soprattutto con gli asciugamani fatelo quando il ferro è ormai quasi freddo” come suggerisce il sito viverepiusani.it. Detto ciò, uno dei trucchi più utili per rendere i propri asciugamani più morbidi consiste nell’utilizzare una soluzione a base di limone e aceto prima del lavaggio. Quindi, prima di far partire il ciclo di lavaggio,  occorrerà fare un prelavaggio con acqua fredda, aggiungendo un goccio di limone e uno di aceto; le incredibili proprietà di questi due ingredienti, se uniti, vi aiuteranno ad avere asciugamani molto più morbidi e puliti in pochissimo tempo: provare per credere! 

Un ulteriore consiglio, per quanto possa sembrare un paradosso, è quello di evitare di utilizzare ammorbidenti chimici per il lavaggio degli asciugamani, poichè, come accennato in precedenza, anche se all’inizio garantiranno dei risultati impeccabili, dopo un pò di tempo finiranno per rovinare ulteriormente il tessuto di questi. Questo accade poichè le sostanze che compongono gli ammorbidenti industriali creano una sorta di strato invisibile che ricopre gli asciugamani, impedendo ai tessuti di assorbire l’acqua come invece dovrebbero. Se proprio non si riesce a farne a meno, allora il nostro consiglio è quello di aggiungere ammoniaca e aceto al lavaggio in lavatrice, cosicché le proprietà di cui questi due prodotto godono impediscano all’ammorbidente (o a qualsiasi altro detersivo) di attaccarsi ai tessuti. 

In fine, “esattamente come accade con gli indumenti, un lavaggio troppo frequente finirà per danneggiare le fibre di un asciugamano, privandolo della sua capacità di asciugatura. Per aggirare il problema basta usarne almeno tre, a rotazione fra loro e per ogni tipologia d’uso, in modo che le fibre possano riposare tra un lavaggio e l’altro” come suggerisce il sito vogue.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl trucchetto infallibile per smacchiare lo stendibiancheria e le mollette
Articolo successivoCostumi ingialliti: ecco come farli tornare come nuovi