Ecco cosa succede se si aggiunge del sale nella lavatrice

0
1910

Può capitare a chiunque che un bucato non esca come sperato: tessuti che appaiono duri al tatto e maleodoranti a causa di svariati fattori. Ebbene, si sa che il segreto per un buon bucato dipende anche dalle condizioni della propria lavatrice la quale, per mantenerla sempre ‘viva’ ed efficientemente funzionante, richiede cure sia durante che dopo i lavaggi. A tal proposito, lo sapevate che esistono alcuni rimedi casalinghi utilissimi per la cura della propria lavatrice e che possono dare molte soddisfazioni per il bucato, senza inquinare l’ambiente? Proprio cosi, difatti, in questo articolo parleremo di come il sale grosso, se aggiunto in lavatrice ed utilizzato nel modo corretto, può rivelarsi un ottimo prodotto per la pulizia e l’igiene del bucato. Ma procediamo con ordine e vediamo nel dettaglio come sfruttarlo al meglio. 

Dunque, come abbiamo detto, del semplice sale grosso da cucina può tener ‘in salute’ e in perfette condizioni la propria lavatrice se lo si utilizza per effettuare dei lavaggi a vuoto. Cosi facendo, come suggerisce il sito vivodibenessere.it, “il sale diminuisce la “durezza dell’acqua” responsabile della formazione delcalcare, grandissimo nemico di ogni elettrodomestico. Tali proprietà ci permettono di proteggere la lavatriceda accumulo di calcare, che potrebbe rovinarne il funzionamento. In più il sale grosso assorbe l’umidità, responsabile della formazione di muffe e cattivi odori. Per il lavaggio a vuoto, inserite1 chilo di sale grosso direttamente nel cestello della lavatrice. Fate un lavaggio ad alte temperature per scioglierlo completamente”. 

Ma non solo per la cura e l’igiene della lavatrice, difatti, il sale grosso può in effetti rivelarsi un ottimo rimedio per ammorbidire il bucato in modo naturale ed ecologico. A tal proposito, tutto ciò che occorrerà fare sarà, ancora una volta, aggiungere 1 cucchiaio di sale direttamente nel cestello della lavatrice assieme ai panni, prima di avviare il lavaggio. Inoltre, esattamente come nel caso dell’aceto, anche il sale è utile per ravvivare i colori dei propri capi senza alcuna fatica e garantendo risultati impeccabili. Anche nel caso di macchie ostinate, il sale da cucina è ottimo per pre-trattarle e poi sciacquarle via con acqua gassata, prima di procedere con il normale lavaggio. 

In fine, come riporta proiezionidiborsa.it, “è possibile adottare la stessa soluzione anche quando si lava a mano. In quel caso, bisogna riempire la bacinella con 2-3 litri di acqua fredda, aggiungervi ben 3 cucchiai di sale grosso. Immergere il capo da lavare e lasciarlo in ammollo per una mezz’ora circa. Al termine di questo lasso di tempo, bisogna risciacquarlo e lavarlo a mano come si è soliti fare, utilizzando l’apposito detersivo. Che dire, buon bucato!”. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteMangiare sushi fa male alla salute: ecco perché
Articolo successivoCapelli morbidi e lucenti grazie al burro