Gli utilizzi alternativi dell’aspirina che non conoscevi

0
1085

L’aspirina è uno dei farmaci da banco più utilizzati al mondo per merito delle sue straordinarie proprietà antinfiammatorie, anticoagulanti ed analgesiche. In effetti, è utile per i malanni più comuni, come raffreddore, tensione muscolare e mal di testa, tuttavia, in pochi sanno che questo portentoso farmaco, in realtà,  possiede numerosi usi alternativi che non ci si aspetta. Che si tratti di utilizzarla come ingrediente alternativo per la preparazione di cosmetici ‘fai da te’ o per la cura della casa, ecco quali sono gli utilizzi poco conosciuti e più interessanti dell’aspirina, affinché si possa sfruttarne al meglio tutti i ‘poteri’. 

Innanzitutto, l’aspirina grazie al suo potere antinfiammatorio e all’azione esfoliante dell’acido salicilico contenuto in essa, è in grado di combattere brufoli ed acne. “Basta preparare degli impacchi da tenere sui brufoli pochi minuti. Si prendono 2 o 3 compresse non rivestite e si sbriciolano nel succo di limone. Dopo aver tolto il risultato ottenuto, si deve sciacquare con abbondante acqua” come suggerisce salute.robadadonne.it. Inoltre, per le medesime proprietà e benefici, sbriciolando una compressa di aspirina ed applicandola con dell’acqua sopra le puntare di insetti, aiuta ad alleviare il dolore e prurito causato da quest’ultime. 

Ancora, nel caso si abbiano capelli spenti o danneggiati, è bene sapere che l’aspirina, se somministrata in modo topico, è in grado di pulire in profondità il cuoio capelluto, rimuovendo anche i funghi che causano forfora e secchezza. A tal proposito, l’aspirina “attiva la circolazione del cuoio capelluto e l’ossigenazione cellulare affinché i capelli crescano senza difficoltà. Questo prodotto, inoltre, può contare su un’azione esfoliante che contribuisce ad eliminare le cellule morte per migliorare l’assorbimento dei principi nutritivi e rafforzare i follicoli” come riportato sul sito viverepiusani.it. Basterà ridurre in polvere tre compresse d’aspirina, magari aiutandosi con un mortaio, poi, miscelarle al proprio shampoo prima di lavare la chioma e lasciare agire (una volta applicato) per 5 minuti circa. 

Inoltre, se il suo utilizzo in ambito della cosmesi non dovesse bastare, può rivelarsi sorprendente scoprire come una comune aspirina può esser utile anche per pulire alcuni parti delle nostre case o allungare la vita dei nostri fiori. A tal proposito, per eliminare i residui di schiuma dalle vasche da bagno, basterà diluire 5 compresse di aspirina col detersivo che si utilizza abitualmente per pulire, poi, applicare il tutto sulle superfici interessate e lasciar agire. Mentre, per quanto riguarda la cura delle nostre piante o fiori d’arredamento, schiacciando un paio di compresse sul terriccio di queste, si contribuisce a regolare lo sviluppo e ad una sana e corretta crescita della pianta.