Malva, 5 ricette benefiche per curare l’organismo

0
812
Malva, 5 ricette benefiche per curare l’organismo

La malva (Malva sylvestris), probabilmente originaria del Nordafrica, è una pianta davvero preziosa che, grazie alle sue particolari mucillagini dalle proprietà benefiche, riesce ad agire positivamente sui disturbi dell’intestino e a sfiammare tutto il tratto digerente (ma è ottima anche come emolliente in caso di tosse e laringite).

Grazie alle sue preziose mucillagini, la malva riesce a creare come una sorta di barriera contro le azioni esterne, diminuendo così le irritazioni interne; per questo la malva è indicata contro le infiammazioni del cavo orale e delle vie aeree, per sfiammare il colon e l’intestino, e anche per regolarne le funzioni, grazie alla sua leggera azione lassativa. Infatti, il trattamento della stitichezza con la malva risulta efficace e allo stesso tempo non irritante e non violento.

Impacchi di malva per gli occhi

La malva è un ottimo alleato in caso di problemi agli occhi, come orzaioli e congiuntiviti, o per arrossamenti delle pelle, scottature e piccole piaghe.
Una volta realizzato l’infuso con fiori e foglie essiccate basterà immergere un batuffolo di cotone (a temperatura tiepida) e passarlo delicatamente sugli occhi per detergere e sfiammare, oppure tamponarlo con leggerezza sulla pelle.

Decotto alla malva per la gola

decotto malva

Il decotto alla malva si prepara versando in acqua fredda un cucchiaio di foglie e fiori essiccati per portare poi tutto ad ebollizione; lasciar bollire per circa 2 minuti e poi lasciare in infusione per altri 10. Una volta raffreddato completamente fare gargarismi per sfiammare la gola arrossata e dolorante.

Malva per un bagno rilassante

Lasciate in infusione per 15 minuti 200 grammi di foglie e fiori essiccati di malva in circa 3 litri di acqua bollente. Diluite il decotto ottenuto nell’acqua della vasca da bagno e godetevi il vostro bagno rilassante.

Infuso alla malva per la tosse

La malva è un ottimo antinfiammatorio naturale che, grazie alle sue portentose mucillagini benefiche, crea una sorta di pellicola in grado di proteggerci da infiammazioni ed irritazioni.
Per calmare la tosse, provate con un infuso di Malva, mettendone 5 grammi in 250 ml di acqua bollente, lasciate in infusione 15 minuti, filtrate e dolcificate a piacere con miele: questo infuso avrà una funzione emolliente, espettorante e rinfrescante.

Tisana alla malva per problemi di intestino

tisana malva

La mucillagine della malva le conferisce proprietà lassative che aiutano a combattere la stitichezza. Per questo rimedio naturale (conosciuto fin dall’antichità) si può bere una tisana alla malva realizzata con foglie e fiori essiccate che, oltre alla mucillagine, contengono anche flavonoidi dalle proprietà calmanti ed emollienti.
Per una tazza di tisana, fate bollire 200 ml di acqua, poi mettete in infusione per circa 8 minuti 2 cucchiaini di foglie e fiori essiccati di Malva, infine, filtrate e bevete ancora caldo. Sarebbe consigliabile berla almeno una volta al giorno, ancor prima della colazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here