Cocomero e melone, amici della dieta estiva

0
1194
Cocomero per dieta estiva

Freschi, contenenti moltissima acqua e poveri di calorie, cocomero e melone possono arricchire la nostra dieta giornaliera e permetterci di tenere sotto controllo il peso. C’è chi preferisce l’uno o l’altro, ma quali sono le loro proprietà? E quale è il frutto da preferire nella dieta? Forse però non c’è bisogno di scegliere: mangiati insieme, cocomero e melone, sono ottimi frutti per favorire una dieta mono frutto, una specie di digiuno che però non stressa l’organismo come un periodo di astensione totale da cibo. E il corpo li riconosce come un unico alimento.
Infine il cocomero diventa anche un ottimo ingrediente per realizzare uno dei dolci più freschi, buoni e leggeri dell’estate: il cheesecake light all’anguria.

Mangiare cocomero in estate fa bene all'organismo

Il cocomero aiuta a dimagrire

Con solo 16 calorie per 100 g, il cocomero è un vero amico delle diete. È completamente privo di grassi e ha pochissimi zuccheri: il sapore dolce, infatti, non è dato dai glucidi (cioè dagli zuccheri, presenti solo con 3,70 g ogni 100 g), ma da sostanze aromatiche naturali che danno anche un senso di sazietà. Un segreto? Provate a mangiarne una fetta prima di mettervi a tavola: vedrete che il vostro appetito diminuirà e sarete tentati a mangiare di meno. C’è poi un altro vantaggio nel mangiare una fetta fredda di cocomero. Quando fa molto caldo, non c’è altro frutto in natura che disseti di più: l’anguria possiede infatti la più alta percentuale di acqua, ben il 95%.

Mangiare il melone in estate fa bene all'organismo

Il melone facilita l’abbronzatura

In un’immaginaria sfida nutrizionale con il cocomero, il melone uscirebbe vincitore. Ha sì più calorie (32 per 100 g), ma anche più vitamine e sali minerali.

Unica voce che finirebbe a favore dell’anguria sarebbe quella delle proprietà dissetanti: la quantità di acqua presente nel melone, per quanto molto elevata, è inferiore (90,1%) a quella del cocomero (95%).

Ma non basta. Essendo particolarmente ricco di potassio (che serve al cuore, ma anche a combattere l’affaticamento), rappresenta l’integratore naturale ideale per l’alimentazione estiva, specie alla fine di una giornata sotto il sole perché è ricco di sali minerali.

Inoltre, in 200 grammi ci sono oltre 60 mg di vitamina C, che protegge la pelle e potenzia le difese immunitarie. C’è anche un’alta quantità di betacarotene, che fa bene alle mucose dell’apparato digerente e stimola l’abbronzatura.

Cocomero e melone insieme per una dieta mono-frutto

Cocomero e melone per 3 giorni, si chiama dieta mono-frutto

Chiamata anche dieta eliminativa, dieta detox, dieta disintossicante e depurativa, la dieta mono frutto non è stressante per il corpo quanto un digiuno.

La dieta mono frutto consiste nell’assunzione di un solo alimento per un uno o più giorni, e in estate è ideale in questo proprio il cocomero. Il fine ultimo è sempre quello della disintossicazione dell’organismo: anguria a colazione, pranzo e cena, per almeno tre giorni. Oppure si può applicare per un giorno soltanto, una volta a settimana, o solo in determinati periodi.

Chiaramente la dieta mono-frutto deve basarsi solo su frutta e verdura, perché sono gli unici alimenti che non apportano scorie indigeribili che si accumulano nei nostri organi vitali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here