Le proprietà lassative dei datteri per combattere la stipsi

0
12149
Le proprietà lassative dei datteri per combattere la stipsi

Lo sapevate che i datteri contengono nicotina e che per questo sono una “mano santa” per il nostro intestino? Gustosi e sani, i datteri sono l’ideale per avere un intestino sano grazie alle loro innumerevoli proprietà benefiche; e poi, ora che è Natale, è più facile reperirli o farseli regalare tra la frutta secca, che si mangia volentieri nelle riunioni familiari o tra amici.

Ma esiste anche una dieta da fare con i datteri? Ebbene sì, avete capito bene, perché i datteri, frutto solitamente ritenuto troppo dolce per essere inserito in una dieta, può invece tranquillamente farne parte. Ecco come e quanti mangiarne.

datteri e frutta secca

Sotto il profilo dei valori nutrizionali i datteri sono frutti molto calorici: una porzione da 100 grammi (circa 10 datteri), apporta grosso modo 250 kcal.

Originario dell’Asia occidentale e dell’Africa, questo frutto è ricco di sali minerali, vitamine e fibre. Nella sua polpa troviamo zolfo, calcio, ferro, zinco, potassio, fosforo, rame, magnesio e manganese, ma anche vitamine del gruppo B, vitamina A e vitamina K.

I datteri sono costituiti per il 70% da zuccheri sotto forma di carboidrati; troviamo poi acqua, proteine e pochissimi grassi. Ecco perché fanno bene all’intestino, consentendoci una perdita di peso.

3 datteri al giorno per la salute dell’intestino

Si tratta dunque di un alimento leggero e ricco di proprietà nutritive, che apporta benefici soprattutto all’intestino, contrastando costipazione e disturbi di varia natura, ma anche problemi cardiaci e anemia.
Inseriti in una dieta sana ed equilibrata, i datteri sono un vero e proprio toccasana.

datteri nella dieta

I datteri contengono nicotina e combattono la stipsi (come le sigarette)

Il loro contenuto di nicotina è utile per contrastare vari problemi intestinali.
L’assunzione costante di datteri, infatti, consente di inibire la crescita di patogeni nell’intestino, stimolando, al contrario, la riproduzione dei “batteri buoni”.

I datteri, non a caso, sono utili per contrastare la stipsi, tanto che sono considerati dei lassativi naturali. Tutto grazie all’alto livello di fibre solubili che migliorano i movimenti intestinali, favorendo il passaggio del cibo nel tratto intestinale.
Per renderli ancora più efficaci dovete tenerli in ammollo per una notte intera.