La dieta mediterranea e il Cilento

0
697
La dieta mediterranea e il Cilento

La dieta mediterranea e il Cilento: l’elisir di lunga vita

L’Italia viene costantemente associata in tutto il mondo alla bontà e alla qualità del cibo. La pasta e la pizza, ad esempio, sono tra i pasti più amati all’estero e che hanno trovato la loro origine nel nostro paese.

La nostra madrepatria inoltre è stata e continua ad essere tutt’ora anche la culla della Dieta Mediterranea. Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, con il termine dieta non intendiamo in questo caso un rigido regime alimentare, fatto di pasti esigui e cibi poco calorici. Parliamo piuttosto di un equilibrio nell’apporto giornaliero di carboidrati, grassi e proteine.

La dieta mediterranea e il Cilento: la dieta della longevità

La scoperta della dieta mediterranea risale al 1945 ed è da attribuire al medico americano epidemiologo e fisiologo Ancel Keys che sbarcò a Salerno con il contingente americano. Keys constatò la longevità delle popolazioni che vivevano nel mediterraneo, se paragonate a quelle di tutto il mondo, ed attribuì tale circostanza al cibo di queste terre. In particolare ai prodotti tipici del Cilento. Il Cilento infatti, il cui Parco Nazionale è stato riconosciuto come patrimonio dell’UNESCO, fu il luogo dove il medico americano si stabilì per qualche tempo. Durante la permanenza nella regione campana, Keys avvalorò ulteriormente le sue tesi, stabilendo quanto giocassero un ruolo fondamentale quei prodotti – di cui la popolazione si nutriva – nell’aspettativa di vita più lunga.

La dieta mediterranea e il Cilento: i cibi della dieta

I prodotti principali della dieta mediterranea sono quelli di origine vegetale: frutta, verdura, cereali e legumi in gran quantità. A questi si contrappongono un uso moderato di latticini, carne bianca e uova. Sarebbero da evitare invece carne rossa e vino. L’unico apporto di grassi è consentito attraverso l’uso dell’olio di oliva, che sarebbe preferibile se fosse extravergine.

La dieta mediterranea e il Cilento: i prodotti tipici della campania

Ed è proprio nel Cilento che troviamo uno dei legumi più famosi di Italia: il fagiolo di Controne. Il fagiolo di Controne rientra tra i prodotti con marchio DOP, è di piccole dimensioni, rotondo e bianco, e particolarmente digeribile. Tra gli ortaggi va invece ricordato il carciofo tondo di Paestum, tipico di Battipaglia.

Mangiare rientra senza dubbio tra i grandi piaceri della vita. I prodotti della dieta mediterranea ed in particolar modo quelli del Cilento permettono di unire questa passione per il cibo ad una vita più sana e duratura. Cosa c’è di meglio?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here