7 regole per disintossicarsi dall’eccesso di zuccheri

0
3059
7 regole per disintossicarsi dall'eccesso di zuccheri

A chi non piacciono le cose dolci? C’è anche chi preferisce il salato certo, ma il dolce, e generalmente gli zuccheri, fanno “gola” e spesso sono un piccolo snack a cui non riusciamo a resistere.
Eccessive quantità di zucchero possono però causare problemi al nostro corpo, farci prendere peso e portare alla comparsa di carie o insonnia. Sono molti gli alimenti in cui si nasconde lo zucchero (anche salati) che quotidianamente rischiamo di mangiare, aumentando l’introito di questa sostanza senza rendercene conto. E questa continua assimilazione può creare nel tempo anche una certa dipendenza.

Ecco tutto ciò che bisogna fare per disintossicarci dagli zuccheri, senza dover rinunciare per sempre alle cose dolci.

dipendenza da zuccheri

Come disintossicare l’organismo dall’eccesso di zuccheri

1. Fai attenzione allo zucchero nascosto

Il fatto che un alimento non abbia “zuccheri aggiunti” non significa che il contenuto complessivo di questi nutrienti sia basso. Per sicurezza, controlla sempre quanto ce n’è leggendo l’etichetta.

2. Tieni un diario alimentare

Annota ogni giorno la dose di zucchero che mangi (calcolando sia i cucchiaini che aggiungi al caffè o al tè, sia quello presente nei cibi). Potresti sorprenderti della quantità che arrivi ad assumere quotidianamente.

3. Sii paziente

I cambiamenti nel corpo non avvengono nell’arco di una notte. Prima che tu riesca ad avvertire i benefici della disintossicazione dallo zucchero servono almeno 3 settimane.

4. No al junk food

I cibi spazzatura (dal panino con l’hamburger alle patatine fritte) sono ricchi di zuccheri. Cerca di evitarli: sovraccaricano il pancreas, produttore di insulina.

5. Prediligi i cibi dolci ma salutari

Non tutti gli zuccheri fanno male: ai dolci confezionati prediligiamo dei dolci fatti in casa, dove la quantità di zucchero raffinato può essere diminuita rispetto alle dosi “industriali” o sostituita con fruttosio, miele o zucchero muscovado.

6. Mangia frutta ad inizio della giornata

La frutta fresca è ricca di vitamine, ma contiene anche fruttosio. Consumala preferibilmente a colazione (magari insieme a dello yogurt o accompagnandola a dei pancake all’avena), puntando su quella meno “dolce”: banane, mele, pere, mirtilli, fragole, pompelmo.

Errori dieta, non riuscire a dimagrire

7. Come sostituire i dolci

Durante il periodo di disintossicazione bisogna evitare il più possibile gli alimenti confezionati e trasformati, optando invece per cibi integrali e vivi come frutta e verdura.

Non mangiare abitualmente cibi che contengano più di 15 grammi di zucchero, con particolare riferimento ai prodotti da forno, ai gelati, allo yogurt dolcificato e ai succhi di frutta confezionati. Attenzione anche ai cocktail e alle bibite gassate.

Si dovrebbe incrementare soprattutto il consumo di cibi ad alto contenuto di fibre che contribuiscono a mantenere costanti i livelli di zucchero nel sangue. Da evitare sono anche alcool, latticini, verdure amidacee come patate e mais.

Preparate in casa i vostri dolci naturali senza aggiungere zucchero raffinato e ricorrendo ad esempio alla frutta naturalmente dolce, come le banane, i datteri o l’uvetta. Lo zucchero raffinato si può sostituire, ad esempio, con piccole quantità di sciroppo di riso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here