Limoncello bio fatto in casa (ricetta classica)

0
1949
Limoncello bio fatto in casa

Facile, facilissimo, fare il limoncello in casa. Ma non veloce, visto che si parte da lontano, cioè dal pelare sottilmente le bucce dei limoni. E prima di assaggiarlo dovrà passare almeno un mese.
Ecco come preparare il limoncello in casa. Prima cosa fondamentale è procurarsi dei limoni biologici perché la buccia è la parte fondamentale che servirà a formare il nostro delizioso liquore, ottimo da consumare ghiacciato in estate.

buccia di limoni biologici per fare il limoncello

Preparazione del Limoncello

Con l’aiuto di un coltellino affilato o un pelapatate asportate esclusivamente la parte gialla della buccia dei limoni, il flavedo, evitando la parte bianca, l’albedo, che è molto amara. Raccogliete le scorzette (ridotte a strisce non più grandi di tre centimetri per uno) in un contenitore di vetro dotato di tappo ermetico della capacità di almeno 2 litri.

Unite il litro d’alcol. Mettete il contenitore in un luogo buio, dove resterà a macerare per circa due settimane: andrà agitato delicatamente una volta al giorno.

Trascorso il tempo necessario, filtrate il liquido con un colino e subito dopo preparate lo sciroppo. Mettete in una pentola l’acqua e lo zucchero e portate a ebollizione, mescolando di continuo fino a che lo zucchero non sarà completamente sciolto. Lasciate raffreddare e unite allo sciroppo il liquido aromatizzato con lo scorze di limone, mescolate bene e versate in una o più bottiglie di vetro sterilizzate e con chiusura ermetica. Conservate il luogo fresco e al buio per almeno 30 giorni prima di consumare.

limoncello fatto in casa

Consigli per la conservazione

Una volta pronto, il limoncello può essere conservato a lungo in frigo o in freezer: la presenza di alcol e zucchero ne impedirà il congelamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here