Meringhe vegane con l’acquafaba: ecco come farle

0
2100
Meringhe vegane con acquafaba

Anche un dolce semplice come le meringhe può diventare una ricetta vegana adatta anche a chi abbia allergie all’uovo. L’occorrente per prepararle sono l’acquafaba e lo zucchero di canna, più eventuali aromi come limone o semi di vaniglia, o altri aromi (possibilmente naturali) a scelta. Cos’è dunque l’acquafaba e come si preparano le meringhe vegane?

Meringhe vegane

Cos’è l’acquafaba per preparare meringhe vegane

L’acquafaba non è altro che l’acqua di cottura dei legumi; questa contiene un’alta concentrazione di proteine, proprio come l’albume d’uovo, e quindi può essere tranquillamente montata a neve.
Per montare a neve l’acquafaba è importante che in essa vi sia la giusta quantità di proteine, quindi è consigliabile utilizzare l’acqua di cottura dei ceci perché ne contiene di più rispetto alle altre; azzeccare però la giusta proporzione fra acqua e proteine vegetali è abbastanza difficoltoso e se volete riuscire al primo colpo in questa impresa potreste utilizzare l’acqua di conservazione dei ceci in barattolo.

Come si preparano le meringhe vegane: procedimento

Preparare le meringhe vegane con acquafaba è davvero semplice, anche se è preferibile prepararle in giornate poco umide perché l’umidità influisce sulla buona riuscita della ricetta; è inoltre doveroso ricordare che le meringhe non si cuociono bensì si asciugano, quindi ci vorrà da parte da vostra un po’ di pazienza perché è un processo un po’ lento.

Vi stupirete di quanto le meringhe vegane con acquafaba siano friabili e golose; una volte pronte, se risulteranno cave internamente, vorrà dire che avrete preparato delle meringhe perfette.

meringhe vegane con acquafaba

Ricetta meringhe vegane senza albume d’uovo

  • Porre l’acqua di conservazione dei ceci in una terrina ben pulita e non unta ed iniziare a lavorare con le fruste,
  • quando il composto risulterà ben spumoso, sempre continuando a montare, aggiungere il succo di limone,
  • e dopo qualche minuto aggiungere anche lo zucchero avendo cura di metterlo lateralmente in modo da non far smontare il composto,
  • continuare a montare con il frullino fin quando estraendolo la meringa non resterà su senza afflosciarsi.