“Non mangiatele”. Merendine ritirate dal mercato: ecco marca e lotto

0
757

Una “possibile contaminazione puntiforme da glutine” avrebbe contaminato alcune confezioni di plumcake destinate ai celiaci. La Coop ha appena richiamato in tutta Italia due lotti di Plumcake senza glutine BeneSì Multipack gr 216 con pezzi da 6 proprio perché potrebbe essere avvenuta accidentalmente una contaminazione puntiforme da glutine. I lotti interessati sono quelli CL086D con scadenza 25/07/2019 e il numero CL164P con scadenza 11/10/2019

I clienti celiaci devono restituire il prodotto in qualunque punto di vendita COOP per la sostituzione o il rimborso. Il prodotto può essere consumato, invece, dai clienti non intolleranti al glutine. Per ulteriori informazioni si può contattare il Numero Verde 800-805580.


La Coop pubblicato sui loro siti un avviso con cui comunicano il ritiro dai suoi scaffali delle confezioni del prodotto sopra indicato perché hanno riscontrato la presenza indesiderata di glutine: ” Possibile contaminazione puntiforme da glutine”. I prodotti sono generalmente sottoposti a un rigido controllo a tutti i livelli della produzione e per tale ragione durante un’ispezione tra gli ingredienti di questo prodotto, sono state trovate sostanze contenenti glutine, eppure sulla confezione appare la dicitura “senza glutine”.

L’ingestione di glutine per una persona affetta dal morbo celiaco non è cosa da prendere alla leggera, perché potrebbe causare irritazione e infiammazione della mucosa intestinale, con conseguenti dolori addominali e diarrea; e anche in assenza di questi sintomi immediati e evidenti, assumere accidentalmente e comunque involontariamente particelle di glutine può, alla lunga, provocare tossicità e danni seri alla salute del paziente celiaco.La malattia celiaca (o Celiachia) è una infiammazione cronica dell’intestino tenue, scatenata dall’ingestione di glutine in soggetti geneticamente predisposti.

Il glutine può dare problemi anche a chi soffre di dermatite erpetiforme, una patologia scatenata in soggetti geneticamente predisposti dall’assunzione dietetica di glutine e caratterizzata da lesioni cutanee specifiche e distintive, che regrediscono dopo l’eliminazione del glutine dalla dieta. È considerata una variante della malattia celiaca, anche se molto raramente la dermatite erpetiforme si presenta con le caratteristiche lesioni della mucosa duodenale della celiachia.

Dieta della frutta: perdi peso e sgonfi la pancia in 3 giorni (e con gusto)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here