“Sciatica”, quel dolore alla gamba che non passa. Come comportarsi

0
202

Chi di voi, nella vita, non ha mai sofferto di sciatica? La chiamiamo così, in gergo, ma la verità è che è più corretto parlare di infiammazione del nervo sciatico, cioè il nervo più “complicato” del nostro corpo. Quando il nervo sciatico è infiammato il dolore è intenso e può coinvolgere anche la zona dell’osso sacro, il dietro delle gambe e il pube.

Ma di che cosa si tratta con precisione? È l’infiammazione del nervo nella parte bassa della schiena. Il classico dolore della “sciatica” infiammata, infatti, coinvolge la parte bassa della schiena, l’esterno del gluteo, la gamba. Nei casi più gravi può arrivare persino fino al piede. Perché compare questo dolore? Spesso è provocato da un’ernia e infatti, quando si risolve la causa scatenante, anche il dolore al nervo sciatico si attenua. Non sempre, però, è facile capire cosa abbia scatenato il dolore: spesso serve una risonanza magnetica o anche l’elettromiografia. Altri sintomi che possono accompagnare il dolore possono essere formicolio, intorpidimento, scarsa sensibilità. Continua a leggere dopo la foto

In questo caso, oltre a un’irritazione del nervo, c’è anche una sofferenza dello stesso.
Come comportarsi in caso di dolore di questo tipo? Bloccarsi a casa senza muoversi non è una buona idea. Anzi, fare un po’ di movimento aiuta a stare meglio: quando il nervo sciatico si infiamma, va tenuto in allenamento. Vanno benissimo delle passeggiate, ma anche attività in acqua: l’importante è scaldarsi bene prima di fare esercizio e fare

stretching al termine dell’attività. Sconsigliate attività in palestra, sollevamenti eccessivi di peso e cose che possono risultare troppo traumatiche per il corpo. Di sicuro chi soffre di questo tipo di infiammazione, dovrebbe tenere sotto controllo il peso corporeo: meglio perdere qualche chilo per non sovraccaricare il corpo.
Cosa fare? Assumere antinfiammatori che possono alleviare il dolore. È molto importante assumere una postura corretta. Continua a leggere dopo la foto


Anche gli impacchi freddi possono dare giovamento e far star meglio. Crioterapia, fisioterapia, massaggi sono tutte buone idee per alleviare il dolore e sfiammare il nervo. Ma ci sono anche cose da non fare assolutamente, perché possono solo peggiorare la situazione. Il riposo fa bene? No, perché il troppo riposo peggiora la situazione: le articolazioni e i muscoli si irrigidiscono. Quindi bandite la pigrizia e datevi da fare con qualcosa di non troppo pesante, naturalmente. Se è sbagliato il troppo riposo, è anche sbagliato improvvisarsi personal trainer e fare per la prima volta esercizi o movimenti mai fatti prima.

Anche lo stress eccessivo, che condiziona il nostro umore e caratterizza le nostre giornate, non è di certo un bene per la sciatica. E il motivo è presto detto: le tensioni che accumuliamo le scarichiamo sui nervi e sui muscoli. Nervo sciatico incluso. Continua a leggere dopo la foto

Anche l’alimentazione, anche per il nervo sciatico, conta. Importante assumere frutta e verdura, cioè alimenti ricchi di magnesio che sono ottimi per l’infiammazione provocata dall’artrosi.

Anche l’acqua è molto importante: bere aiuta il corpo a liberarsi dalle tossine ed è un nutrimento per i nostri muscoli. Un alimento che non deve mai mancare è lo zenzero, tonico e antidolorifico naturale. Stesso dicasi della curcuma.
Tra le attività fisiche più adatte ad attenuare il dolore c’è lo yoga che allunga i muscoli e rilassa la mente. Provare non costa nulla.

Diabete, i sintomi meno conosciuti di una malattia molto seria

CONDIVIDI
Articolo precedenteMacchie sulle palpebre, cosa sono e come si risolve il problema
Articolo successivoTumore al seno, il sintomo insospettabile che in poche conoscono

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here