Come coltivare il basilico dentro casa

0
1308

Possedere e avere una piantina di basilico dentro casa è utilissimo: ci consente di avere foglie sempre fresche pronte per aromatizzare e insaporire le proprie pietanze. Inoltre, è risaputo che il basilico emana un particolare odore in grado di tener lontani moltissimi insetti, quindi è bene averne una piantina sopratutto durante le giornate calde in cui le zanzare, si sa, sono solite recare non poco fastidio. Tuttavia, tenere e curare una piantina di basilico dentro casa non è cosi semplice, difatti, è una pianta piuttosto delicata la quale necessità di particolari cure e attenzioni per rimanere sempre verde. Ecco il motivo per cui all’interno di questo articolo abbiamo deciso di parlarvi dei metodi e degli accorgimenti utili per far si che si possa coltivare il basilico a casa mantenendolo sempre fresco e rigoglioso. 

Dunque, innanzitutto è bene precisare che per avere delle foglie sempre profumate e rigogliose è di fondamentale importanza eliminare ogni fiore della pianta tagliandolo direttamente dal gambo. Inoltre, come suggerisce il sito leitv.it, “dosate con attenzione la quantità di acqua con cui annaffiate la pianta di basilico in vaso e già solo questo vi garantirà una durata più lunga della vita del vostro basilico in vaso. Ricordatevi che il momento migliore della giornata per annaffiare è la mattina. Altro elemento importante per la sopravvivenza del vostro basilico in vaso è l’esposizione: se lo terrete all’interno assicuratevi che sia in una zona luminosa, ma se lo posizionate all’esterno fate attenzione che non venga raggiunto direttamente dai raggi del sole o le sue foglie si bruceranno”. 

Ancora, una comune piantina di basilico è solita generare costantemente nuove foglioline le quali poi, ovviamente, necessiteranno di spazio per crescere, perciò è bene ricordarsi di rimuovere dalla propria pianta tutte le foglie più grandi che non andranno utilizzate. Posizionate sempre la piantina in zone ombreggiate durante la giornata e viceversa in punti ben esposti durante la sera; inoltre, date le frequenti annaffiature alla quale quotidianamente non ci si potrà rinunciare, è bene optare per l’acquisto di un fertilizzante biologico il quale restituirà alla propria piantina tutte le sostanze nutritive di cui essa necessità per crescere. 

Seguendo alla lettera questi consigli e accorgimenti si potrà avere un piantina di basilico sempre rigogliosa e profumata: provare per credere! Inoltre, il nostro consiglio è quello di informarsi sulla potatura di queste piante e sulle loro diverse ‘necessità’ stagionali, affinché si possano garantire loro tutte le cure e attenzioni necessarie al loro ciclo vitale. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteGli utilizzi del bicarbonato per la tua bellezza
Articolo successivoCosa accade se spruzzi dell’alcool sul letto