Pulizia ed igiene del wc: i migliori rimedi casalinghi

0
1486

Tra gli ambienti domestici che richiedono cure e pulizie maggiori, il bagno è sicuramente quello che necessita di esser igienizzato più a fondo rispetto agli altri, specie i sanitari, i quali a causa del loro continuo contatto con acqua sono spesso soggetti alla formazioni di aloni, macchie gialle ed incrostazioni. A tal proposito, se si vuole mantenere il proprio wc pulito, senza ricorrere all’utilizzo di prodotti industriali e quindi affidandosi al cosiddetto ‘fai da te’, è bene sapere che esistono soluzioni davvero efficaci che si nascondo dietro i prodotti più semplici, come quelli che si utilizzano in cucina ad esempio. Ecco allora alcuni tra i migliori rimedi casalinghi per la cura e pulizia dei sanitari del proprio bagno di casa. 

Se si vuole mantenere il proprio wc sempre bianco e pulito, uno tra i migliori metodi casalinghi consiste nell’utilizzo del sale per la pulizia; “nel dettaglio si tratta di una miscela composta da: 100 grammi di sale grosso, un bicchiere abbondante d’acqua e una manciata di bicarbonato. Il composto va utilizzato per pulire a fondo il wc, meglio ancora con il supporto di un vecchio spazzolino da denti usato. Vi aiuterà a pulire nei meandri più nascosti del sanitario. Il risultato è garantito  e soprattutto esplosivo: il water sarà sterile, completamente igienizzato e gli incrostamenti non saranno più un problema” come suggerisce twnews.it. Il sale, specie quello grosso, è difatti un infallibile alleato per le pulizie domestiche e il suo potere pulente deriva dalla sua straordinaria capacità di assorbire i liquidi per l’appunto, rivelandosi per tanto utile contro ogni tipo di macchia. 

Altrimenti, in alternativa al sale si possono utilizzare altri due ingredienti dall’azione sbiancante e disinfettante, ovvero del succo di limone e borace (un composto minerale reperibile nella maggior parte dei negozi di bricolage e ‘fai da te’). Come riportato su sostenitori.info, “in un contenitore versate due bicchieri di borace e uno di succo di limone: create una pasta dalla consistenza cremosa e applicatela sulla parte interna della tazza, insistendo sulla linea di galleggiamento dell’acqua. In questo modo si elimineranno le macchie e il limone garantirà un’azione sbiancante”. Inoltre, il borace è un composto dalle proprietà antisettiche, quindi utile per inibire lo sviluppo di microrganismi infettivi, non a caso viene utilizzato in industria per la produzione di detergenti, saponi e disinfettanti. 

In fine, per garantire una pulizia profonda ed eliminare tute le incrostazioni, l’aceto si rivela come il miglior prodotto naturale per la pulizia del wc, specie se unito al bicarbonato. A tal proposito, basterà diluire l’aceto con dell’acqua (poca) ed applicare la soluzione direttamente sulle superfici del sanitario, aiutandosi nella rimozione delle incrostazioni con uno spazzolone possibilmente. Altrimenti, per garantire una pulizia totale e molto più profonda, occorrerà riempire la superficie del wc con il bicarbonato e poi versarci sopra l’aceto dopo averlo fatto bollire, lasciando il composto agire per mezz’ora circa; il risultato è garantito e oltre a pulire, l’azione deodorante dell’aceto eliminerà ogni cattivo odore, lasciando il bagno fresco e profumato. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteAllergie invernali, come contrastarle con rimedi naturali
Articolo successivoLa combinazione perfetta per eliminare i peli superflui