Talloni screpolati, l’impacco casalingo che li rende lisci e morbidi in una settimana

0
933

È vero l’estate sta per finire e non ci dovrebbe importare più molto se i nostri piedi non sono perfetti come vorremmo. Ma è più forte di noi: vogliamo sentirci bene con noi stesse, per questo vogliamo essere belle e curate anche se nessuno guarda. In fondo ci si prende cura di se stessi non per piacere agli altri ma per piacere a noi stessi. È questo uno dei segreti per l’equilibrio, l’autostima e la soddisfazione personale. Sono piccole cose che contano. Sono gesti che ci dimostrano che ci vogliamo bene. E questo ce lo dobbiamo ricordare spesso.

Torniamo ai piedi non perfetti. Ma perché abbiamo sempre questi maledetti talloni screpolati anche se mettiamo sempre la crema prima di andare a dormire? Diciamoci la verità, a volte ce la dimentichiamo, la crema. Anzi, per dirla tutta, la mettiamo una volta ogni tanto, quando ci ricordiamo. Ed ecco perché i nostri talloni sono screpolati e duri. Non certo ideali per i sandali. Ma non molliamo e non cediamo alle scarpe chiuse: le temperature miti di questo periodo ci permettono ancora di sfoggiare le scarpe aperte e l’abbronzatura che abbiamo conquistato con tanta fatica. E allora prendiamoci cura dei nostri talloni. Usando rimedi naturali, ovviamente. Continua a leggere dopo la foto

Per prima cosa una volta a settimana è bene fare un pediluvio che ammorbidisce la pelle e fa funzionare meglio i trattamenti successivi. Riempite una bacinella di acqua calda e aggiungete un cucchiaio di bicarbonato e qualche goccia di olio essenziale di lavanda. Immergete i piedi per 30 minuti poi asciugate con cura e procedete con lo scrub. Potete per esempio strofinare i vostri talloni con la pietra pomice ma, se non la avete, va bene anche uno scrub casalingo a base di zucchero e olio di oliva (o altro olio a vostra scelta).

Mescolate i due ingredienti e massaggiate il vostro scrub sui piedi poi risciacquate e sentirete la differenza: i vostri talloni saranno liscissimi e i vostri piedi morbidi come quelli di un bambino.
Se avete i talloni particolarmente duri, potete provare con l’esfoliante a base di bicarbonato. Continua a leggere dopo la foto


Mescolate due cucchiai di bicarbonato con due cucchiai di acqua calda. Otterrete una pasta che dovreste massaggiare sui piedi e che, in breve tempo, ammorbidirà i vostri talloni. Dopo lo scrub, sciacquate i piedi e applicate qualche goccia di olio di cocco o altro olio che avete in casa. È meglio effettuare questa operazione la sera prima di andare a letto in modo che l’olio venga assorbito completamente dai talloni. Se lo fate di giorno, poi, quando vi metterete le scarpe potrebbe darvi un po’ fastidio ma scegliete voi.

Un impacco ottimo che ammorbidisce i piedi in un attimo è quello a base di miele. Sappiamo tutti che il miele è un ottimo idratante (oltre a essere una sorta di antibiotico naturale che ha poteri “magici” sul sistema respiratorio), quindi perché non usarlo sui nostri talloni induriti? Dopo aver fatto un pediluvio e uno scrub, sui piedi asciutti applicate un bello strato di miele e lasciate agire per 30 minuti. Continua a leggere dopo la foto


Trascorso il tempo di posa, risciacquate con acqua tiepida e accarezzate i vostri piedi. Bella sensazione eh?
Un altro rimedio naturale efficacissimo per ammorbidire piedi e talloni è quello a base di banana. Ma dai! Sì, la polpa di banana è super nutriente e, grazie alle vitamine A, B6 e C in essa contenute, rende la pelle liscia e soffice. Come si prepara l’impacco di banana?

Serve una banana ben matura che dovrà essere schiacciata con una forchetta fin quando non sarà diventata una crema abbastanza densa. Il composto in questione andrà strofinato sui piedi, sui talloni, sulle unghie e lasciato agire 30 minuti prima di procedere al risciacquo con acqua tiepida. Se ripetete l’operazione per una settimana di fila, noterete la differenza e andrete fiere dei vostri talloni.

Piedi perfetti e zero calli, l’impacco notturno con l’aceto è (quasi) meglio dell’estetista

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here