Gambe e caviglie gonfie? Ecco tutto quello che si può fare per evitarlo

0
924
gambe e caviglie gonfie

Gambe, estate e caldo. Un rapporto non sempre idilliaco. Perché se in estate si tende a scoprirle di più, è pur vero che ogni piccolo difetto si manifesta più che in altre stagioni e soprattutto con il caldo, le gambe e le caviglie tendono a gonfiarsi, rivelando anche problemi di micro-circolazione.
Cosa fare, dunque, per evitare questi problemi e inestetismi? Le soluzioni sono diverse e, come spesso accade, da realizzare su più fronti.

prendersi cura delle gambe in estate

Quando il gonfiore alle gambe non è la conseguenza di un trauma o di un problema circolatorio, si tratta di un accumulo di liquidi. Meglio conosciuta come ritenzione idrica.
Le cause di questo odioso inestetismo possono essere diverse. Fortunatamente, nella maggior parte dei casi, basta qualche accorgimento per risolvere il problema.

Gambe gonfie: cause

Piedi, caviglie e gambe gonfie sono il primo sintomo di uno scarso drenaggio dei liquidi, da parte del sistema linfatico. Quando i liquidi si accumulano danno origine a edemi, che si manifestano sotto forma di gonfiore generalizzato.
Le zone del corpo maggiormente soggette a questa problematica sono gli arti inferiori. Ciò avviene soprattutto quando stiamo per troppo tempo in piedi, fa troppo caldo o siamo nei giorni precedenti il ciclo mestruale.

Cattive abitudini che provocano le gambe gonfie

Fare poca attività fisica e avere un regime alimentare disordinato, causano il ristagno dei liquidi nel corpo.

E’ importante evitare cibi troppo ricchi di sale, salumi e formaggi. Diminuire caffè, alcolici e sigarette. Prediligere uno stile di vita sano e alimenti dalle proprietà diuretiche e ricchi di sali minerali.

Frutta, verdura, infusi e tisane a base di ribes e foglie di mirtillo possono essere preziosi alleati. Ricordarsi anche di scegliere sempre le scarpe giuste. Stop quindi a tacchi alti tutto il giorno, in assoluto tra le principali cause dei piedi gonfi. “Vanno evitati il sale e i cibi salati, che causano stasi linfatica, e privilegiare quegli alimenti che contengono flavonoidi e antiossidanti protettivi anche delle pareti venose.”

Rimedi per combattere il gonfiore

Uno dei consigli da seguire per evitare che le gambe si gonfino è quello di stare troppo tempo fermi nella stessa posizione. Che sia in piedi o seduta, l’ideale è quello di cercare sempre di muovere le caviglie e i piedi, favorendo così il ricircolo dei liquidi.
Un’altra buona abitudine da seguire, è quella di terminare il bagno o la doccia con un getto freddo direttamente sulle gambe. L’acqua fredda, infatti, favorisce la circolazione e ha un ottimo potere drenante.

Pediluvi

È la prima cosa cui pensiamo quando arriviamo a sera con le gambe gonfie. Utilizzare possibilmente dell’acqua fredda a cui aggiungere erbe rinfrescanti come lavanda, rosmarino e menta, oppure del semplice sale marino da cucina, con effetto drenante.

gambe snelle

Docce e spazzole

Approfittare della doccia e del bagno per trasformarli in un trattamento che favorisce la circolazione ed evita il gonfiore.

Per la doccia, direzionare il getto d’acqua fredda sui piedi, partendo dalla pianta e dalle caviglie e risalire fino all’inguine, con movimenti circolari. Anche un bagno è efficace, soprattutto se insieme all’acqua si mescola del sale marino che, agendo per osmosi al contatto con la pelle, fa penetrare gli oligoelementi aiutando l’organismo a drenare e a espellere le scorie. Il programma intensivo prevede di usare un chilo di sale per tre volte alla settimana.

Aiutiamoci con la spazzola: uno spazzolamento della pelle asciutta prima della doccia, partendo dai piedi e arrivando all’inguine, dovrebbe garantire lo smaltimento delle scorie e il ricambio cellulare. Anche l’auto-massaggio è efficace, ancor più se associato al’utilizzo di una buona crema drenante e rinfrescante per le gambe, a base di rusco, centella asiatica, frutti di bosco, che favoriscono la circolazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here