Talloni screpolati? 4 rimedi naturali per piedi a prova di sandalo

0
2204
cura dei talloni screpolati

Non c’è niente di peggio che veder un piede poco curato, specie in estate, quando spesso, tra sandali e scarpe aperte, questo è in evidenza.

La cura del piede è fondamentale e altrettanto importante è non arrivare ad avere talloni screpolati, piedi con rughe, pieghe o duroni sotto le dita.
E’ solo un problema di idratazione: i piedi vanno nutriti quanto la pelle del viso. In estate, a contatto con la sabbia e senza la protezione delle calze, il piede necessita di maggiore cura e idratazione.
Prima di qualunque rimedio, prendete come abitudine quella di fare uno scrub piedi una volta alla settimana. Tuttavia, se vi è già successo di avere i talloni screpolati, ecco i rimedi per tornare ad avere un piede curato.

piedi curati

Rimedi naturali per talloni screpolati

1. Pietra pomice

La pietra pomice va usata solo dopo aver ammorbidito la pelle con un pediluvio o un bagno caldo, è molto utile per rimuovere le cellule morte e levigare i talloni. Strofinatela con delicatezza e con movimenti circolari sui piedi e poi stendete sui talloni una crema idratante.

2. Pediluvio alla lavanda e bicarbonato

Un pediluvio caldo alla lavanda e bicarbonato è ottimo per ammorbidire la pelle ed ha anche un effetto rilassante. Nell’acqua, versate due o tre cucchiai di bicarbonato e quattro gocce di olio essenziale alla lavanda. Tenete i piedi in ammollo per 15-20 minuti.

scrub ai piedi

3. Miele

Il miele ha proprietà idratanti ed è un ottimo aiuto per la pelle secca e disidratata. Può essere applicato direttamente sui talloni, lasciando agire per circa 30 minuti, oppure può essere sciolto nell’acqua calda, dove immergere i piedi per una ventina di minuti.

4. Trattamenti all’olio vegetale

L’olio di oliva, di semi di sesamo, di cocco e altri oli vegetali sono ottimi da applicare sui talloni screpolati perché ammorbidiscono le zone ruvide. Una volta steso l’olio, senza risciacquare, indossate un paio di calze e andate a letto, lasciando agire l’olio per tutta la notte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here