Avena, cereale proteico per perdere peso e ripulire l’intestino

0
8691
Avena, cereale proteico per perdere peso e ripulire l'intestino

Ecco cosa succede al nostro corpo se mangiamo 30 grammi di avena tutti i giorni: provare per credere.
Intanto alcune informazioni sui valori nutrizionali: vitamine e minerali, tra i quali: vitamina B1, vitamina B2 e vitamina E, magnesio, zinco, calcio e ferro.
Contiene inoltre carboidratifibre e aminoacidi. E non possiamo dimenticarci del beta-glucano, un componente che assorbe il colesterolo e gli acidi biliari nell’intestino, contribuendo a eliminarli naturalmente.

Avena, proprietà benefiche e come utilizzarla

Avena: aumenta il senso di sazietà

Il potenziale dimagrante dell’avena è sorprendente, non solo perché ci aiuta a regolare fisiologicamente i nostri livelli di zucchero e colesterolo, ma anche perché fornisce un certo equilibrio organico grazie al suo potere saziante. 

Ciò è dovuto all’alto contenuto di carboidrati complessi dal lento assorbimento, che permettono di mantenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue. Tutto questo contribuisce a rendere l’avena un alimento ideale per chi soffre di diabete.

Avena: mantiene pulito l’intestino

Grazie al suo alto contenuto di fibre, l’avena favorisce il transito intestinale e combatte la stitichezza. In questo modo, elimina dal nostro corpo le tossine e i grassi che ci fanno prendere peso o ammalare.

Avena: soprattutto proteine

Gli amminoacidi essenziali dell’avena sono otto, fatto che la rende una fonte di proteine di grande valore biologico. Questa caratteristica permette di formare nuovi tessuti nel corpo. Eccellenti in tal senso sono i pancake all’avena, per fornire al nostro organismo un pieno di proteine.

biscotti all'avena

Avena, come mangiarla

Potete mangiare l’avena sotto forma di fiocchi, aggiunta a latte, yogurt o succo di frutta. Oppure realizzare coi fiocchi di avena dei buonissimi biscotti, delle barrette snack “spezza fame” (ecco come realizzare delle barrette energetiche fai da te), oppure nel classico porridge inglese: fiocchi d’avena cotti in acqua o latte, con l’aggiunta di ingredienti a piacere per declinarlo nelle sue versioni dolci o salate.
La cottura dell’avena la rende anche decisamente più digeribile: possiamo utilizzarla in tortini ed omelette, e al di fuori della colazione, anche per deliziose minestre rustiche.

CONDIVIDI
Articolo precedentePulire il frigo da muffe, macchie e cattivi odori con prodotti naturali
Articolo successivoIntolleranza al glutine, 4 sintomi da riconoscere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here