Elimina macchie di muffa e incrostazioni. Poche mosse e la doccia è come nuova

0
1625

Stanca di pulire e continuare a vedere sporco ovunque? Stanca di sentire quel terribile odore di muffa ogni volta che vai in bagno? La muffa nel box doccia non vi fa dormire? Niente paura la ricetta per ottenere un antimuffa tutto naturale per eliminarla definitivamente. Le antiestetiche condense che spesso si presentano infatti si formano quando l’aria calda incontra le superfici fredde come quelle delle pareti, dei pavimenti e delle finestre.

L’aria si raffredda rapidamente e si condensa sotto forma di goccioline, ciò favorisce la formazione di macchie di umidità e muffa che non vanno via. Il bagno, in particolare la doccia, a causa della sua naturale umidità, è soggetto ai depositi di questo fungo che si presentano come antiestetici, oltre che antigienici.

Per evitare la proliferazione dei batteri, basta seguire dei semplici rimedi che si riveleranno efficaci nel far tornare il vostro box doccia pulito, igienizzato e splendente. Di detersivi in commercio ne esistono decine, e promettono grandi risultati. Ma a che prezzo? Non solo in senso letterale, ma anche in termini di salute, vista la tossicità di questi prodotti chimici. Procuratevi i seguenti ingredienti per preparare la miscela, che andrà poi versata in un flacone spray vuoto e pulito.

* 1 tazza di acqua
* ½ tazza di aceto bianco
* 1 cucchiaio di bicarbonato
* 5 gocce di olio essenziale di lavanda
* 5 gocce di olio essenziale di limone

Fai sciogliere il bicarbonato nell’acqua e poi aggiungi l’aceto e in seguito gli oli essenziali. Il tutto, ben miscelato, andrà messo in un contenitore dotato di spruzzino nebulizzatore ed è pronto per l’uso. Questa soluzione ammorbidisce lo strato di muffa e ne favorisce il distacco, così da poter essere asportato con un panno, senza rovinare le superfici.

Ricordate, infine, che prevenire la formazione della muffa è possibile ed anche molto semplice. Vi basteranno pochi accorgimenti:risciacquare il piatto doccia e le pareti ogni volta che finite di lavarvi; strofinare le pareti della doccia con un panno umido per eliminarne i residui di sapone; controllare la presenza di fessure tra le fughe delle mattonelle e ripararle cosicché la muffa non possa annidarvisi; infine, areare frequentemente il bagno dato che, come è noto, esso rappresenta l’ambiente umido per eccellenza della nostra casa.

Piante più sane e forti con concimi naturali ‘fai da te’: gli ingredienti li hai in casa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here