Muffa, lo spray fai da te (tutto naturale) che la elimina in poche ore si fa così

0
904

Fa capolino nei nostri bagni, sui bordi delle nostre finestre, persino sugli angoli dei nostri muri e noi la odiamo con tutte le nostre forze. La muffa è una brutta bestia e sarebbe bello sbarazzarsene una volta per tutte. Tra i rimedi più efficaci – oltre a quelli in commercio che però sono piuttosto ‘chimici’ – c’è la candeggina. Che, certo, manda via la muffa, ma è anche molto aggressiva e non si prende certo cura dell’ambiente. E allora? Ce ne sono, di rimedi naturali per la muffa e vale la pena provarli. Anche perché la muffa non è solo brutta da guardare, ma fa anche male alla salute: può infatti farci sviluppare allergie o anche infezioni delle vie respiratorie. Quindi sbarazziamocene.

Prima, però, capiamo cosa possa averla fatta formare. Anche perché, se non capiamo perché abbiamo la muffa in casa, non potremo estirpare il problema alla radice. Rischiamo così di eliminarla e poi rivederla formare poco dopo. La muffa si forma con l’umidità quindi è bene, se la vostra casa ha la tendenza ad avere la muffa, adottare dei comportamenti per fermarla. Per esempio non tenete troppe piante in casa ed evitate di stendere i panni all’interno. Se dovete ridipingere la vostra casa, poi, scegliete una pittura antimuffa che vi risolve parecchi problemi. Continua a leggere dopo la foto


Per prevenirla, poi, ogni 3 mesi, dovete passare sulle vostre pareti una miscela di acqua e aceto: disinfetta, disintegra i batteri, cancella la muffa se c’è. E se non c’è, non la fa formare.

Se però la muffa già c’è, provate con questi rimedi naturali. Il bicarbonato, per esempio. Ma come faremmo se non ci fosse? È il rimedio numero uno per tutto e ci salva sempre. Come si usa per eliminare la muffa? Basta mescolarne un po’ con dell’acqua fino a formare una pasta abbastanza densa che poi andrà passata sulla muffa. Si tratta di una soluzione soprattutto per la muffa delle pareti. E sì, funziona.
Nelle stanze più umide della vostra casa posizionate una tazza con del sale grosso che assorbe l’umidità ed evita la formazione delle muffe. Provatela in bagno o in cantina, o in soffitta e vedrete che le cose cambieranno. Continua a leggere dopo la foto


Potete anche fare in casa un efficacissimo anti muffa. Vi servono del bicarbonato di sodio (che è uno sbiancante naturale), acqua, un bicchiere di aceto (che è un disinfettante e scrosta via la muffa), e 5 gocce di olio essenziale di limone. Sciogliete il bicarbonato nell’acqua e poi aggiungete tutti gli ingredienti senza smettere di mescolare.

Il prodotto che verrà andrà poi versato in un contenitore con il nebulizzatore e usato all’occorrenza anche sulla muffa più resistente. Spruzzatelo sulla superficie da trattare, aspettate un paio di ore che agisca, poi strofinate con un panno e la muffa si staccherà senza alcuna difficoltà. In più le vostre superfici avranno un odore davvero molto gradevole. Continua a leggere dopo la foto

Dopo aver ripulito le vostre superfici dalla muffa, per evitare che se ne formi altra, per sette giorni consecutivi, ripetete lo stesso procedimento. Resterete davvero soddisfatti del risultato. P

er creare un antimuffa naturale potete anche provare con due tazze d’acqua all’interno delle quali avrete sciolto 5 gocce di tea tree oil. Mescolate, mettete il prodotto nel nebulizzatore e spruzzate dove c’è la muffa: il potere disinfettante del tea tree oil la eliminerà.
Per togliere la muffa dai vestiti, create una miscela con succo di limone e sale, lasciate agire, strofinate e poi lavate come d’abitudine.

Prurito notturno, perché si manifesta e cosa fare per placarlo (e riuscire a dormire)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here