6 rimedi naturali (e 5 abitudini sane) per evitare i disturbi del reflusso

0
4347
6 rimedi naturali (e 5 abitudini sane) per evitare i disturbi del reflusso

Ad ogni cambio di stagione torna a presentarsi il mal di stomaco, accompagnato da bruciori, senso di pesantezza, spasmi che ci impediscono di mangiare, anche se talvolta abbiamo la sensazione che proprio mangiando qualcosa il dolore si allevierebbe.

Ed è proprio così: si tratta nella maggior parte dei casi di gastrite da reflusso; il reflusso è un disturbo causato dalla temporanea risalita del contenuto dello stomaco nell’esofago ma, da semplice disturbo, può trasformarsi in una vera e propria malattia.

Ecco le buone abitudini da osservare e i rimedi naturali per attenuare i sintomi e togliere l’infiammazione.

aloe vera per il reflusso gastrico

1. Gel all’aloe Vera

Il gel d’aloe vera ha il potere di rigenerare le mucose. Per dosi e modalità di impiego è opportuno fare riferimento al medico e all’erborista.

2. Mandorle

Mangiare le mandorle crude contribuisce a bilanciare il pH. Le mandorle sono un alimento alcalinizzante e pertanto possono contribuire a ridurre l’acidità di stomaco. Inoltre, sono una buona fonte di calcio.

3. Acqua e limone

Bere un bicchiere di acqua tiepida e succo di limone (appena spremuto) ad inizio giornata e a stomaco vuoto, aiuta il corpo a bilanciare il proprio livello di acidità. Facilita la digestione e non ha particolari controindicazioni.

4. Liquirizia

La radice di liquirizia è una fonte di preziosi estratti dalle proprietà antinfiammatorie, utili per la loro azione sulle mucose dello stomaco e dell’esofago, in caso di reflusso.
Si consiglia la tisana di liquirizia così come le compresse o semplicemente i tronchetti di liquirizia purissima. La liquirizia, però, alza la pressione sanguigna, dunque va impiegata con cautela da chi soffre di ipertensione (e in caso ne soffriste in maniera lieve, ecco alcuni rimedi naturali per abbassare la pressione alta).

5. Zenzero

La radice di zenzero è impiegata da millenni nelle pratiche ayurvediche orientali per le sue preziose proprietà, soprattutto nell’ambito medico per alleviare problemi legati al sistema gastrointestinale e nevralgico. Bollire qualche fettina di zenzero fresco in una tazza d’acqua, per qualche minuto. Far raffreddare un po’ e aggiungere qualche goccia di limone (vedi: tisana allo zenzero).

6. Gomma senza zuccheri

Masticare una gomma senza zuccheri. Secondo una ricerca condotta, il 70% dei partecipanti che hanno masticato questo tipo di gomma, hanno ottenuto sollievo nell’acidità e nel riflusso gastrico a causa dell’aumento della saliva e del suo beneficio nello stomaco.

disturbo da reflusso gastrico

5 buone abitudini contro il reflusso gastrico

  1. Mangiare poco ma più frequentemente (5 volte al dì). Masticare gli alimenti senza fretta e in modo rilassato per evitare l’infiammazione e la pressione dello stomaco.
  2. Mangiare leggero e senza abbondare almeno 3 ore prima di andare a letto. Non prendere bevande prima di coricarsi.
  3. Evitare i cibi che scatenano il reflusso: bevande con la caffeina, bibite gassate o alcoliche, alimenti grassi e fritti (patatine fritte, hamburger, uova, latte intero), menta verde, cibi piccanti, aglio, cipolla, peperoni, pomodori, alimenti a base di pomodori (succo di pomodoro, ketchup, salsa, chile e pizza).
  4. Non iniziare il pasto con amidi ovvero non iniziare con pane o patate (può provocare sensazione dolorosa o di pienezza e dar inizio al singhiozzo). Si consiglia di iniziare il pasto con alcuni bocconi di verdure, possibilmente crude (ecco qui perché fa così bene mangiare crudo prima dei pasti).
  5. Cercare di non fare sport dopo aver mangiato. Se si fa attività fisica a stomaco pieno, è più probabile l’aumento di acidità e reflusso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here