Pelle luminosa e rimpolpata, il trattamento viso “all’acqua” meglio dell’estetista

0
1308

Il segreto per avere una pelle tonica, soda, senza rughe e rimpolpata? Voi non ci crederete ma è proprio nella vostra cucina. Di che cosa stiamo parlando? Dell’acqua frizzante. Ma dai… Sì, la nuova moda viene dalla Corea e tutti sappiamo che, in fatto di pelle, le orientali sono avanti anni luce. Quindi è bene seguire i loro consigli. La “sparkling water facial” è la beauty routine orientale che consiste nel lavare il viso con l’acqua minerale. Gli effetti benefici sulla pelle? Sono davvero tanti.

Tanto per dirne una, l’acqua frizzante pulisce a fondo i pori e quindi purifica la pelle grassa e con punti neri. Non solo: lavandosi il viso con l’acqua frizzante la pelle è più rimpolpata per via della vasodilatazione provocata dalle bollicine. Infatti in questo modo l’ossigeno arriva più velocemente e la pelle è più tonica e fresca. Ma è vero o è solo un’impressione? No, è vero e lo hanno confermato anche dermatologi affermati come Dendy Engelman, che, come si legge su Elle, ha confermato che usando l’acqua frizzante, nella pelle arrivano più ossigeno e più sostanze nutritive, il ricambio cellulare è più rapido e il viso è più luminoso. Continua a leggere dopo la foto

E le imperfezioni spariscono. Insomma, una roba incredibile.
Questo succede per una questione di “acidità”. Le acque frizzanti hanno un ph intorno ai 5.5, molto simile a quello della pelle. Perciò, usando l’acqua frizzante per lavarsi il viso, si eliminano le impurità e lo sporco, senza però irritare la pelle che resta morbida, liscia e con i pori non dilatati.

Ma come si usa l’acqua frizzante per lavare il viso? Si può usare un dischetto di cotone da picchiettare su tutto il viso o si può fare qualcosa di più, da “pro”. E cosa sarebbe? Si tratta di riempire una bacinella di acqua frizzante fredda e di immergere il viso al suo interno per 15/20 secondi. Poi si tampona il viso e si applica la crema idratante. Continua a leggere dopo la foto


In alternativa potete mettere l’acqua in un contenitore con lo spruzzo e vaporizzarla sul viso al mattino. I risultati vi sorprenderanno, quindi vi conviene provare.
Ma che acqua scegliere? Dunque, per chi ha la pelle particolarmente grassa è consigliata l’acqua frizzante pura; chi invece ha le pelle che tende al secco, dovrebbe mischiare acqua frizzante e acqua naturale.

Ogni quanto fare il trattamento all’acqua frizzante? Se avete scelto la modalità “bacinella”, va benissimo ripetere l’operazione due volte a settimana. Se invece avete optato per la modalità “spruzzino”, allora potete anche ripetere l’operazione tutti i giorni. Provate e vedete come reagisce la vostra pelle. Continua a leggere dopo la foto


Ma l’acqua frizzante è nostra amica quando si parla di bellezza non solo perché rende splendida e giovane la nostra pelle, ma anche perché ha effetti pazzeschi anche sui capelli. Senza calcare e senza cloro, l’acqua minerale rende i capelli luminosi e lisci. Chi ha i capelli grassi dovrebbe provare a fare l’ultimo risciacquo con dell’acqua frizzante che sgrassa a fondo lasciando i capelli pulitissimi e leggeri.

Il periodo migliore per usare l’acqua minerale sui capelli è questo, cioè dopo la fine dell’estate. Si tratta di un periodo in cui i capelli iniziano a risentire dello stress del sole, del sale e del cloro e hanno bisogno di una coccola in più. Coccola che non significa necessariamente spendere centinaia di euro dal parrucchiere. Proviamo per qualche settimana a fare l’ultimo risciacquo dopo il lavaggio con acqua minerale e noteremo la differenza. Tentar non nuoce, no?

Macchie sul viso, il rimedio casalingo che le cancella in pochi giorni