Candida, usalo due volte al giorno e dirai addio a prurito e bruciore

0
1201

Bruciore intimo, prurito, perdite abbondanti e maleodoranti, non c’è donna che in vita sua non abbia avuto a che fare con un episodio di Candida, una delle infezioni femminili più comuni. La Candida non è una patologia grave ma è parecchio fastidiosa e può compromettere la qualità della vita. Va fatta una premessa: la Candida albicans è un fungo che vive normalmente nell’ecosistema vaginale. Il che significa che tutte abbiamo la candida che, però, in condizioni normali, viene regolata da alcuni microrganismi.

Quando invece c’è un’alterazione della flora batterica vaginale, la candida sviluppa un’infezione. Quella odiosa, con prurito intenso, perdite che hanno un cattivo odore, terribile bruciore. Purtroppo, chi ha avuto la Candida una volta, rischia di averla altre volte nella vita. Ma cosa la scatena? Un forte stress, per esempio. Ma anche l’assunzione di antibiotici, un’alimentazione sbagliata e tutto ciò che distrugge la flora batterica vaginale, quella sana. Ovviamente, quando si ha la Candida, è bene chiedere un parere al proprio medico che saprà suggerire la cura giusta. Nel frattempo, però, qualcosa possiamo farla anche noi. Per esempio curando l’alimentazione. Continua a leggere dopo la foto

Per prevenire la candida, ma anche durante un attacco acuto, l’alimentazione può venire in nostro soccorso. Bisognerebbe consumare frutta e verdura, cibi ricchi di fibre, legumi, yogurt e proteine magre come il pesce, la carne bianca, le uova. Anche l’aglio è un ottimo rimedio: essendo un antibiotico naturale, protegge e ripulisce il corpo. Certo, mangiare uno spicchio d’aglio crudo al giorno non è proprio piacevole. Ma la salute viene prima di tutto, no?

Da evitare, invece, sono i cibi troppo grassi, gli zuccheri raffinati che indeboliscono il sistema immunitario, carne rossa e cibi lievitati. Anche la birra non è una buona idea. È vero, una birretta fresca d’estate è una coccola ma, se soffriamo di Candida, meglio evitarla. Esistono rimedi naturali per la candida? Ovviamente sì. E ve li elenchiamo. Continua a leggere dopo la foto


Tra i rimedi migliori contro la Candida c’è il mitico tea tree oil, un antibatterico, antifungino naturale con il quale fare lavaggi quotidiani. Bastano 5 gocce di tea tree oil diluite in un bicchiere di acqua tiepida: mescolate bene e, una volta che l’acqua è diventata fredda, usatela per lavarvi.
Se non avete il tea tree oil, potete anche usare l’aceto di mele. In questo caso vi occorrerà un quarto di bicchiere di aceto da diluire in due bicchieri di acqua. La “pozione” dovrà essere usata – massimo due volte al giorno – per fare degli sciacqui delle vostre parti intime.

E che dire del bicarbonato? Anche in caso di Candida, si rivela un grande alleato. Sciogliete un cucchiaio del bicarbonato nell’acqua del bidet e lavatevi: in questo modo si creerà un ambiente ostile alla candida e vi sentirete subito meglio. Continua a leggere dopo la foto


Anche la tisana di Echinacea è miracolosa contro la Candida (ma anche per le infezioni respiratorie). Ne bastano due tazze al giorno.
E che dire della Calendula? Grazie al suo potere lenitivo, vi aiuterà ad alleviare il prurito e a stare meglio. Potete usarla sotto forma di tintura madre o di infuso.
In alternativa potete preparare una lavanda vaginale a base di yogurt. Bastano alcuni cucchiai di yogurt in una siringa da mettere nella zona colpita. Grazie ai batteri contenuti nello yogurt, viene “bloccata” la proliferazione dei batteri.

Gli impacchi di camomilla possono darvi sollievo. Fate bollire 250 ml di acqua in un pentolino, mettete in infusione per 15 minuti un cucchiaio di capolini di camomilla, filtrate, fate raffreddare, e usate la miscela per fare degli impacchi (con delle garze sterili) sulla zona. La camomilla è un ottimo calmante naturale e dona sollievo in caso di bruciore e prurito.

Emergenza alito cattivo: ne bastano poche gocce sullo spazzolino per una bocca super profumata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here