Il caldo ti tormenta e non hai l’aria condizionata? Sopravvivere all’afa si può, con questi trucchetti facili facili

0
554

Il caldo torrido di questi giorni ti sta letteralmente facendo perdere la testa? Non sai più come fare per stare fresco e le hai provate di tutti i colori? Ecco alcuni consigli semplici per sopravvivere al caldo e tenere fresca la casa anche se non hai l’aria condizionata. Innanzitutto, se hai degli spazi esterni, metti delle piante rampicanti. Anche se hai solo un balconcino. Le piante rampicanti, infatti, riparano dai raggi del sole e assorbono il calore. In questo modo, la casa diventa più vivibile e fresca.

Scegliete tende bianche per i balconi, i terrazzi o per la casa è sempre una buona idea. Il bianco riflette la luce e con tutta la luce “naturale” non ci sarà bisogno di accendere la luce dentro casa (che scalda). Anche se può sembrare un controsenso: durante il giorno tenete le finestre chiuse. In questo modo il caldo da fuori non entrerà in casa. La notte, invece, spalancate tutto per poi richiudere al mattino. In pratica le finestre vanno tenute aperte dal tramonto all’alba e chiuse dall’alba al tramonto. Staccate tutti gli elettrodomestici che non usate: anche se in stand by producono una piccola quantità di calore che no, non ci serve affatto.
Ovviamente evitate di utilizzare il forno e usate il meno possibile anche i fornelli. D’altronde, con questo caldo, molto meglio mangiare un’insalata che rinfresca e, grazie alle vitamine e ai sali minerali che contiene, vi farà sentire subito meglio. Continua a leggere dopo la foto


Mangiate molta frutta, bevete tanto e resisterete meglio al caldo terribile di questi giorni (d’altronde ci avevano avvisato che sarebbe stata un’estate caldissima).
Fate la lavatrice e anche la doccia nelle ore più fresche: in questo modo eviterete che condensa e vapore rendano la casa ancora più calda. Quando avete davvero troppo caldo, immergete i polsi e le mani nell’acqua fredda: avrete subito una sensazione di frescura non solo su mani e polsi ma anche su tutto il corpo.

Dormite in basso, va bene anche a terra, con il futon. Il motivo? L’aria calda sale verso l’alto e noterete la differenza. Inoltre tenete un cuscino sotto le gambe, specie se avete problemi di circolazione e i vostri arti tendono a gonfiarsi. Continua a leggere dopo la foto

Dite no a lenzuola di seta o di materiale sintetico: scegliete lenzuola in cotone 100%. Il cotone consente una maggior circolazione dell’aria e assorbe il sudore oltre a evitare irritazioni della pelle. Poi, perché no, provate a mettere le lenzuola nel freezer per 30 minuti: poi rimettetele poco prima di coricarvi. Sarà bellissimo e davvero molto piacevole.
Per stare più freschi prima di andare a letto, fate un bel pediluvio.

Attenzione: l’acqua dovrà essere tiepida per lasciarvi una piacevolissima sensazione di freschezza. Ricordatevi di bere molto e di aggiungere un po’ di sale in più rispetto a quello che usate di solito: sudando si perdono molti sali e, per evitare di sentirvi deboli, il sale può essere un ottimo aiuto. Continua a leggere dopo la foto

Usate un ventilatore, che vi aiuterà a muovere un po’ l’aria di casa. Ottima scelta sono le pale, specie per il soffitto della camera: sono silenziose, consumano molto meno rispetto all’aria condizionata e sono anche meno nocive per la salute e per l’ambiente. In estate, poi, regolate in senso antiorario la rotazione delle pale: il flusso, a una velocità più alta, vi cambierà la vita.

Se avete un ventilatore normale e non le pale, allora provate a piazzare davanti a esso qualche cubetto di ghiaccio: un normale ventilatore non rinfresca l’aria ma si limita a muoverla. Se davanti al ventilatore, però, ci sarà del ghiaccio, l’aria che si muoverà sarà aria fresca. Una bacinella con dentro tanti cubetti di ghiaccio è la soluzione. Dai, possiamo farcela.
Se proprio non potete farne a meno e non resistete, potete anche pensare a un condizionatore. Ma sappiate che è un errore lasciarlo sempre acceso e che per regolarsi con la temperatura da impostare bisogna considerare circa 4-5 in meno rispetto alla temperatura esterna.

Gambe gonfie, vi odio! Poche dritte (semplicissime) per sentirsi e vedersi subito più leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here