Barbabietola rossa per innalzare il ferro nel sangue (soprattutto in estate)

0
17966
barbabietolarossa ricca di ferro

Caldo e spossatezza, in estate, sono un must un po’ per tutti: il caldo abbassa la pressione (ecco alcuni rimedi naturali contro la pressione bassa) e l’appetito scende.
Per fare il pieno di ferro e vitamine, specie per chi soffre di anemia e ha il valore del ferro costantemente basso – più facilmente nelle donne – è bene mangiare spesso la barbabietola.

Particolarmente adatta dopo il ciclo mestruale, la barbabietola rossa è infatti un vero e proprio toccasana per chi soffre di anemia e non gradisce la carne rossa. Questa verdura è una “botte di ferro” in cui sono contenute in misura ottimale molte risorse preziose, dal ferro alla vitamina C, necessaria a chi è in difetto di globuli rossi.

Vediamo come la barbabietola, detta anche “rapa rossa” sia adatta soprattutto in estate, da mangiare fresca.

barbabietola ricca di ferro

Contiene inoltre sali minerali importanti come iodio, sodio e potassio, ed è molto diuretica. Ancora poco utilizzata in cucina, la barbabietola è una verdura ideale per gli sportivi, in quanto fornisce energia e resistenza e contiene sostanze antiossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi e aiutano la pelle a mantenersi giovane.

barbabietola rossa e agrumi, ferro e vitamina c

Come gustare la barbabietola rossa

  • Chips di barbabietole rosse: se vuoi un’alternativa sana e leggera alle classiche chips, altre alle chips vegetali puoi provare a fare le chips di barbabietole rosse. Lava bene le barbabietole, sbucciale con l’aiuto della mandolina e ricava delle fettine molto sottili.
    Irrora con dell’olio di oliva e amalgama bene con le mani. Fodera una leccarda con carta da forno, disponi le fettine in fila, in uno strato unico, spolvera con poco sale, aggiungi qualche rametto di rosmarino o altre spezie a piacere e cuoci per circa 20 minuti nel forno caldo a 180°C. Gira le chips e continua la cottura per altri 10 minuti. Lascia raffreddare bene e servi come spezza fame.
  • Barbabietola rossa centrifugata: prima dei pasti principali, assumete una tazzina di succo centrifugato di barbabietola mescolato con un cucchiaio di succo di mela. Insieme potenziano le loro virtù curative, depurano il sangue e, aumentando la produzione epatica di bile, favoriscono lo smaltimento di grassi e tossine.
  • Barbabietole rosse in insalata: a pranzo o a cena preparate un’insalata mista di barbabietole e patate lesse e mais, in modo da creare anche un bell’effetto cromatico.  Condite semplicemente con olio e sale. Volendo, si possono aggiungere anche dei legumi come ceci o fagioli, rendendo così il piatto più ricco e completo, grazie al loro apporto proteico.
  • Barbabietole rosse al forno: basta pelare e tagliare la barbabietola a fettine e passarla al forno in una teglia per qualche minuto, dopodichè la si mette in tavola con un filo d’olio extravergine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here