Alluce valgo, i rimedi naturali più potenti per trattarlo

0
1187

Alluce valgo, impariamo a conoscerlo e a trattarlo. L’alluce valgo è una deformità della parte anteriore del piede: l’alluce devia verso le altre dita e, lateralmente, si forma un rigonfiamento – quella che volgarmente chiamiamo “cipolla” – a livello della testa del primo metatarso. Come si manifesta? Di sicuro con questo rigonfiamento caratteristico ma, se la deviazione non è particolarmente evidente, si può riconoscere un alluce valgo anche in altri modi. Per esempio se quando indossi scarpe scomode senti un dolore insopportabile, potresti soffrire di alluce valgo. Dopo che hai camminato a lungo le dita dei piedi si gonfiano? Il tuo alluce non è dritto come prima? Tutti segni di un possibile alluce valgo. Ammettiamolo: da vedere non è bello per niente. Ma, a parte l’estetica, l’alluce valgo può dare fastidio, dolore e anche problemi di deambulazione.

Di solito il problema si presenta intorno ai 30 anni: non appena notate arrossamento della zona, comparsa di duroni o sentite dolore quando camminate, dovreste rivolgervi a un podologo che saprà darvi i giusti consigli su cosa fare. Sarà il medico a dirvi se è necessario che vi sottoponiate all’intervento chirurgico o se potete optare per un trattamento conservativo.
Per evitare che la problematica peggiori, ci sono delle piccole regole da seguire: intanto non dovete ingrassare perché l’aumento del peso potrebbe peggiorare la cosa. Poi rafforzate le ossa assumendo calcio, vitamina D e vitamina A; usate scarpe comode ed evitate calzature a punta o con il tacco troppo alto che sovraccaricano le dita dei piedi accentuando il dolore. Continua a leggere dopo la foto

In estate indossate dei sandali comodi così da lasciare “libera” la zona dell’alluce che soffrirà di meno.
L’alluce valgo, come tante altre problematiche, è un problema prevalentemente femminile: le donne infatti sono dieci volte più colpite degli uomini. Ma cosa si può fare per risolvere il problema?

Per risolverlo completamente bisogna sottoporsi a un intervento chirurgico ma, se il problema non è grave ma dà solo fastidio, ci sono dei rimedi naturali che possono alleviare i sintomi. Uno di questi è l’olio di lavanda che riduce il dolore e l’infiammazione. Potete prepararlo voi stesse mescolando dei fiori secchi lavanda con dell’olio di mandorle (o di oliva) e scaldando a bagnomaria. Con l’olio ottenuto, che dovrà essere conservato in un contenitore di vetro, potete fare dei massaggi quando avvertite un fastidio particolarmente intenso. Continua a leggere dopo la foto

Anche dei pediluvi a fine giornata possono aiutare: in una bacinella con acqua calda, aggiungete dei Sali di Epsom o dell’olio essenziale di lavanda, immergete i piedi e rilassatevi per una ventina di minuti. Sollievo immediato e piedi sgonfi.
L’argilla verde, antidolorifico e antinfiammatorio naturale, è un altro prodotto che potete usare per calmare l’infiammazione. Mettete l’argilla in una ciotola con dell’acqua, lasciate riposare per qualche ora e diluite il composto in una bacinella all’interno della quale immergerete i vostri piedi.

In alternativa potete usare l’argilla per fare degli impacchi sulla zona interessata. Mescolate argilla e pochissima acqua fino a ottenere una pasta, applicatela sull’alluce valgo e coprite con una benda. Lasciate in posa un paio di ore o anche tutta la notte e sciacquate con cura al risveglio. Continua a leggere dopo la foto


La calendula ha proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche. L’unguento di calendula si trova in farmacia e in erboristeria e va applicato sull’alluce valgo due o tre volte al giorno.
Anche nella tua cucina puoi trovare qualcosa che può aiutarti a stare meglio: il peperoncino! Grazie alla capsaicina in esso contenuta, il dolore sparisce e l’infiammazione si allevia. Come usarlo? Prendi un peperoncino, taglialo a metà e strofinalo sulla zona dolorante, aggiungi un po’ di olio di lavanda e copri con una benda. Ripeti l’operazione due volte al giorno e noterai dei miglioramenti.

In alternativa potete provare con l’alloro. Trita 5 foglie di alloro e mettile in 100 ml di alcol al 96%. Lascia macerare per qualche giorno e applicala sulla zona colpita. Fallo tutte le sere per due mesi: dopo una decina di giorni ne apprezzerai i benefici.

Piedi perfetti e zero calli, l’impacco notturno con l’aceto è (quasi) meglio dell’estetista

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here