Come usare gli oli essenziali per un massaggio viso “fai da te”

0
1059
Come usare gli oli essenziali per un massaggio viso

Usare gli oli essenziali per un’azione detox e rinvigorente a 360 gradi sul corpo, che includa anche un’efficace skincare, è il punto di forza di chi vuole coniugare natura, soluzioni ecologiche e un’ottima riuscita sull’epidermide (e sull’umore!) allo stesso tempo. Ecco perché fanno bene oli essenziali, capaci di agire sui sintomi che alterano lo stato di benessere, ma anche sulle cause delle più comuni imperfezioni cutanee.

massaggio viso fai da te

Come si applica l’olio essenziale

Se non altro per sentito dire, tutti sappiamo il potere mente-corpo degli oli essenziali.

La fragranza di ogni olio essenziale possiede infatti virtù specifiche che la rendono indicata per trattare vari tipi di disturbi (dall’insonnia allo stress, dalla perdita di tono, agli sbalzi d’umore) e con mirate finalità.

L’assunzione più efficace è proprio attraverso la pelle, che è in grado di assorbire gli oli essenziali e di metterli in circolo attraverso una fitta rete di capillari. Poche gocce applicate soltanto in alcuni punti del viso, ad esempio, si diffonderanno e agiranno su tutta la struttura epidermica.

Per farlo nel modo più appropriato esistono metodi di applicazione specifici.
Uno dei più efficaci e veloci è la cosiddetta “tecnica del due”: si esegue in tre step e dura poco più di un minuto. Obiettivo: dare un effetto relax immediato e al tempo stesso stimolare efficacemente la pelle e la mente.

1. Riscalda 2/3 gocce di olio essenziale nel palmo delle mani.

2. Respira profondamente per 3 volte il profumo sprigionato dagli oli essenziali e applica con sfioramento sul viso e sul décolleté.

3. Pratica successivamente delle pressioni sui punti chiave energetici del viso, per alcuni secondi, formando un “due”.

olio essenziale alla cannella

Olii essenziali, come scegliere quello più adatto a te

Gli oli essenziali possono portare grandi benefici alla pelle e alla mente durante il massaggio del viso.

Per capire quale olio vettore e quali oli essenziali scegliere, è importante considerare le caratteristiche della propria pelle e fare un test olfattivo, perché gli aromi scelti devono risultare assolutamente piacevoli e rilassanti.

In generale, gli oli essenziali di fiori sono i migliori amici della pelle del viso. Gli oli essenziali di rosa neroli, ad esempio, sono panacee per ogni tipo di problema, come pelle secca o pelle grassa, pelle sensibile o con segni di invecchiamento.
Come olio vettore per pelli secche e delicate si può usare l’olio di calendula, emolliente e rinfrescante, o l’olio di carota, idratante e antiage.

Se la pelle è matura si può optare per l’olio di avocado o l’olio di nocciola, particolarmente emollienti e nutrienti.

In caso di pelle grassa e in presenza di acne, invece, meglio preferire l’olio di jojoba o l’olio di aloe vera, depurativi e protettivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here