Cibi ricchi di calcio e a cosa fanno bene per l’organismo

0
1285
Cibi ricchi di calcio e a cosa fanno bene per l'organismo

Il calcio è il minerale più presente nel corpo umano, concentrato soprattutto nelle ossa e nei denti, ed è un naturale regolatore dell’attività cellulare.

Siamo spesso abituati a pensare che serva per la salute delle ossa, ma è un po’ riduttivo. Così come è credenza comune che si trovi solo nel latte e nei latticini. Non è così: ecco dove è presente e a quali altre funzioni assolve nel nostro organismo.

calcio nel latte

Assumere calcio attraverso l’alimentazione è fondamentale:

  • perché è il materiale costitutivo di ossa e denti;
  • perché solo in sua presenza molte reazioni enzimatiche possono svolgersi naturalmente;
  • perché normali processi coagulativi possono realizzarsi in maniera insufficiente quando è carente;
  • perché, soprattutto negli anziani e nelle donne in post-menopausa, aiuta a prevenire l’osteoporosi e ne hanno un fabbisogno maggiore.

Calcio, oltre alle ossa ecco a cosa serve

1. Trasmissione input nervosi

Affinché due neuroni possano comunicare tra loro è necessario, talvolta, la secrezione di neurotrasmettitori, che vengono rilasciati dai neuroni pre-sinaptici nello spazio sinaptico, fino a raggiungere i neuroni post-sinaptici. La secrezione di questi neurotrasmettitori dipende in particolare dall’arrivo di ioni calcio.

2. Coagulazione del sangue

Il calcio svolge un ruolo fondamentale nei processi di coagulazione sanguigna poiché è un fondamentale cofattore della protrombina, una proteina prodotta dal fegato che, in caso di lesioni ai vasi sanguigni, si può trasformare in trombina e portare alla formazione del coagulo.

3. Contrazione muscolare

La contrazione muscolare dipende dalla concentrazione di calcio: gli ioni calcio, quando i muscoli non si contraggono, sono concentrati all’interno del reticolo sarcoplasmatico. Quando il sistema nervoso centrale ordina la contrazione dei muscoli, quest’ordine si propaga come un impulso e determina la liberazione degli ioni calcio che determinano a loro volta la contrazione del muscolo.

4. Regolazione ormonale

Il calcio inoltre regola l’attività di alcuni ormoni e in particolare della prolattina e della calcitonina, che esplicano la loro attività in funzione della concentrazione di questo minerale. La prolattina in particolare è un ormone proteico connesso con la riproduzione e con l’allattamento che ha il compito di stimolare la secrezione di latte. La calcitonina, invece ha un’azione molto importante soprattutto nel periodo dell’accrescimento.

calcio, alimenti che lo contengono

Calcio, quali alimenti mangiare per integrarlo

  • Nei prodotti lattiero caseari il calcio è presente in una forma altamente biodisponibile, sembra addirittura più facilmente assimilabile ed utilizzabile dall’organismo rispetto a quello contenuto in altri cibi, in particolare quelli di origine vegetale.
  • Nel latte e nei suoi derivati sono presenti proteine in grado di incrementare l’assorbimento di calcio. È stata inoltre dimostrata sperimentalmente l’influenza positiva del lattosio nell’assorbimento di calcio.
  • Il calcio si trova anche in alimenti vegetali. Si comincia con legumi e cereali: ceci, lupini, soia, quinoa, amaranto. Ci sono poi i frutti e la verdura: verdure a foglia verde (cavolo nero in primis), bacche, crauti, radici varie come rape e carote.
    E poi i semi e la frutta secca oleosa: semi di chia, mandorle, semi di sesamo, noci. Infine, le alghe, importanti elementi vegetali che apportano calcio: wakame e spirulina. Ma anche spezie e condimenti: cannella, vaniglia.