Oggi è “Blue Monday”, il giorno più triste dell’anno: scopri perché

0
688
Oggi è Blue Monday, il giorno più triste dell'anno: scopri perché

21 gennaio, tristezza a palate. I calcoli parlano chiaro, il terzo lunedì di gennaio cade il Blue Monday, cioè il giorno più triste dell’anno. E’ il giorno più distante dalle feste natalizie trascorse e dalle prossime vacanze.
Mettici il freddo, le giornate buie ed eccolo lì, il giorno più infausto dell’anno.  Ma cos’è davvero il “Blue Monday” e cosa possiamo fare se pensiamo di esserne stati colti?

Cos’è il Blue Monday

Come dicevamo, il Blue Monday è considerato il giorno più triste dell’anno e il motivo non ha nulla a che vedere con gli effetti della Luna sulla Terra o con qualche allineamento particolare di pianeti, ma sarebbe il risultato di una “formula matematica” secondo cui la lontananza dalle feste di dicembre e da quelle pasquali, unita al clima freddo, alle giornate più buie e al corpo appesantito dalle abbuffate natalizie, ci predisporrebbe più del solito alla tristezza e melanconia interiore.

In realtà questo calcolo, oltre a non essere scientifico, è anche improbabile. Sia perché ad averlo reso di dominio pubblico è stato, nel 2005, uno psicologo britannico, Cliff Arnall, pagato da un’agenzia di viaggio (Sky Travel), rendendo la “notizia” una chiara trovata di marketing per spingere le persone ad acquistare viaggi; sia perché parte da un presupposto non universale: non in tutto il mondo si celebrano le festività cristiane (visto che esistono altre religioni) e non in tutto il mondo è inverno.

21 gennaio è Blue Monday

Ma quali sono gli antidoti alla tristezza più utilizzati?

Uomini

Se lo è chiesto Uala.it, sito e applicazione leader in Italia dedicato al mondo beauty, che svela i risultati di un sondaggio condotto su oltre 300 utenti.
Quando l’umore è nero il 37% degli utenti si appella alla compagnia di amici o partner per tirarsi su; poco più di coloro i quali optano per una coccola di bellezza, che sia dal parrucchiere o in una spa (36%).
Solo un utente su quattro ha ammesso di sgarrare con la dieta e di rifugiarsi nella cioccolata.
Guardando alle differenze comportamentali fra i sessi, sono gli uomini i più inclini a cercare conforto nella compagnia di altre persone: per il 50% del campione maschile una serata con amici o partner è infatti il miglior modo per scacciare la tristezza. Secondo posto per la cioccolata, da sempre considerata antidoto anti-lacrime (32%).
Il 15% cede alla malinconia e usa lo smartphone per ricontattare la ex.

Donne

E le donne? Meno sensibili alle lusinghe dei vecchi amori (solo 4%), si concedono molto più volentieri alle mani esperte dei professionisti della bellezza, con il 43% del campione femminile che prova a svoltare la giornata prenotando una coccola per sé o un cambio di look.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here