Costumi da bagno, lavali così e resteranno come nuovi per anni

0
414

Come lavare i costumi da bagno senza rovinarli? È il cruccio di tutte noi, ogni estate. La tentazione di buttare i costumi in lavatrice è grande ma farlo sarebbe un grosso errore. È vero, la lavatrice è più pratica e veloce ma i costumi da bagno “soffrono” i lavaggi troppo aggressivi. Quindi meglio lavare a mano i costumi. Il primo passo è risciacquarli non appena si torna dal mare o dalla piscina: l’acqua corrente eliminerà il sale, il cloro, la sabbia ed eviterà che queste sostanze possano far scolorire o rovinare i tessuti di cui sono realizzati. Ma questo, naturalmente, non basta.

Perché anche i costumi meritano di essere lavati in modo più approfondito. Un buon modo per pulire a fondo il costume è tenerlo in ammollo in una bacinella di acqua tiepida all’interno della quale sarà stato sciolto un po’ di bicarbonato. Dopo 15 minuti circa lo sporco si ammorbidirà e il lavaggio sarà più semplice.
Una volta tenuti in ammollo, i costumi vanno lavati a mano con del sapone di Marsiglia e poi risciacquati con acqua fredda e aceto che è un ottimo disinfettante che ha anche il vantaggio di mantenere vivi e brillanti i colori dei nostri costumi. In questo modo avranno una vita lunga (e felice). Continua a leggere dopo la foto

E se il problema è la sabbia? Se anche dopo aver passato il costume sotto l’acqua corrente e averlo strofinato, la sabbia non se ne va, un modo c’è per eliminarla. Rigirate il costume, ricopritelo di bicarbonato e infilatelo in un sacchetto di plastica. Chiudete e muovete energicamente la busta. Con questa “shakerata” il bicarbonato eliminerà i granelli di sabbia senza troppa fatica. Ora tirate fuori il costume e mettetelo in una bacinella in ammollo.
Anche l’aspirapolvere è un ottimo metodo per rimuovere la sabbia: passatelo sul costume (senza esagerare con la potenza) e i granelli di sabbia verranno ben presto risucchiati. Poi lavate con sapone di Marsiglia. Continua a leggere dopo la foto


Una volta terminato il lavaggio, qualunque metodo utilizziate, ricordate di non strizzarli troppo: il rischio di rovinare gli elastici e allentare i costumi è dietro l’angolo. Anche l’asciugatura è molto importante. Non tutti lo sanno ma è sbagliatissimo mettere i costumi ad asciugare direttamente sotto la luce del sole: i colori possono sbiadire. I costumi vanno stesi all’ombra e al rovescio.

E come comportarsi in caso di macchie? Anche i costumi da bagno possono macchiarsi, soprattutto con sudore, oli e creme solari. E per questo tipo di macchie bisogna pretrattare. Nel caso di oli solari, strofinate la parte con del detersivo per piatti, mentre se la macchia è di crema, basterà usare uno smacchiatore universale prima del lavaggio. Continua a leggere dopo la foto


Altra cosa molto importante è la “conservazione” dei costumi. Molte fanno l’errore di riporli in bustine di plastica, per comodità. Ma che succede se lo si fa? I costumi ingialliscono. Meglio optare per sacchettini di stoffa che invece non modificano il colore dei nostri capi. All’interno delle coppe, poi, mettete dell’ovatta che aiuterà a mantenere la forma del vostro reggiseno.
Ah! Importante: il lavaggio in lavatrice non è assolutamente vietato. E andrebbe fatto dopo 5 o 6 lavaggi mano. I costumi dovranno essere messi in lavatrice all’interno delle apposite retine e lavati con programma delicato, a freddo, senza centrifuga.

Lavatrice, il metodo più efficace per eliminare i cattivi odori (incluso quello di muffa) una volta per tutte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here